Il “mondo” di Prodi entra a Fontanafredda

È uno degli appuntamenti clou della stagione 2018/19 del Laboratorio di Resistenza Permanente. Venerdì 23 novembre alle ore 19 nel teatro della Fondazione Mirafiore (località Fontanafredda a Serralunga d’Alba) arriverà il professor Romano Prodi.

È un uomo simbolo della politica italiana negli anni a cavallo tra la fine del ‘900 e l’inizio del 2000, anche se la sua formazione non è quella di un politico, ma in primis quella di uno studioso. I temi delle sue ricerche hanno riguardato principalmente lo sviluppo delle piccole e medie imprese, dei distretti industriali e la politica contro i monopoli. In un secondo momento si è anche interessato delle relazioni fra Stato e mercato e della dinamica dei diversi modelli di capitalismo. Dal novembre 1982 all’ottobre 1989, è stato presidente dell’Istituto per la Ricostruzione Industriale (Iri), a quel tempo la maggiore holding italiana. Sotto la sua presidenza, l’Iri ha attraversato una fase di profondo risanamento, impostando anche il processo di trasformazione e preparando le imprese alla privatizzazione.  Per tutti, però, è stato soprattutto il fondatore dell’Ulivo: un’alleanza fra il centro e la sinistra, un dialogo tra cattolici e laici, uniti nel nome di Prodi e alternativi alle destre. Questa coalizione nuova, inimmaginabile fino ad allora (ex comunisti e ex democristiani coalizzati insieme) vinse le elezioni e Prodi divenne presidente del Consiglio nel 1996, ma nel ’98 il governo cadde per la defezione di Rifondazione Comunista che non votò la fiducia.

La crisi si risolse con la successione di Massimo D’Alema che mantenne una continuità di scelte politiche, con diversi ministri confermati nel proprio ruolo. L’esclusione di Prodi, però, fu un momento di crisi per il progetto dell’Ulivo. Per rilanciarlo, nel febbraio 1999, furono fondati i Democratici, un movimento politico finalizzato alla costruzione di un unico partito più strutturato.

Nel marzo del 1999 Romano Prodi viene nominato presidente della Commissione Europea. Nei cinque anni di quesato suo mandato, si realizzano alcune scelte storiche dell’Istituzione continentale come l’introduzione della moneta unica, l’euro e l’allargamento dell’Unione a 25 Paesi.

La sua ultima apparizione nella politica italiana? Prodi è stato il candidato ufficiale del Partito Democratico alla Presidenza della Repubblica nel 2013, ma alla quarta votazione 101 delegati democratici fecero mancare il loro voto.

Alla Mirafiore il professore terrà una lezione dal titolo “Si è rovesciato il mondo. E poi?” attraverso la quale aiuterà a capire e a orientarci meglio nella confusione mondiale contemporanea. Ricordiamo che l’ingresso all’auditorium è gratuito ma è necessario prenotare il proprio posto sul sito www.fondazionemirafiore.it.

Nuotare in una grande laguna affacciata sulle colline del Roero. E’ l’esperienza che offre la piscina estiva di Montà, che dallo scorso anno si è arri...
Nuotare in una grande laguna affacciata sulle colline del Roero. E’ l’esperienza che offre la piscina estiva di Montà, che dallo scorso anno si è arri...
X