Il gusto per la salute: a Pollenzo si impara a cucinare buono e sano

168
Prevenire i tumori a tavola. Il medico torinese Andrea Pezzana atteso a Bra per due incontri

  Prosegue il percorso di sviluppo del progetto “Talenti Latenti”, sperimentazione di un innovativo modello di welfare di comunità che dal 2016 sul territorio di Alba, Bra, Langhe e Roero mette in rete aziende private, terzo settore ed enti pubblici.Propone percorsi formativi e informativi a favore dei dipendenti delle aziende aderenti, delle loro famiglie e della cittadinanza in ambiti come il sostegno alla genitorialità, la promozione di stili di vita sani e attivi, la conciliazione del tempo-lavoro e la gestione di bilancio familiare e attività domestiche.

Numerose le iniziative in programma la prossima primavera, individuate a seguito dell’analisi dei bisogni sociali condotta nelle aziende coinvolte nel progetto e legate al benessere sociale della collettività.

La prima è incentrata sugli stili alimentari consapevoli e si intitola “Il gusto per la salute. Prevenire i tumori a tavola”.Si tratta di uno showcooking con Alessandra Battaglino, chef e titolare dello storico ristorante “Battaglino” di Bra con Andrea Pezzana, direttore di Dietetica e Nutrizione clinica dell’ospedale “San Giovanni Bosco” di Torino. Condurranno i partecipanti in un percorso di scoperta e riscoperta di sapori sani. Due serate in calendario, dedicate rispettivamente ai “Sapori della tradizione” (giovedì 7 marzo) e ai “Sapori dell’Innovazione” (giovedì 11 aprile), sono entrambe in programma negli spazi del “Pollenzo Food Lab” dell’Università di Scienze Gastronomiche (piazza Vittorio Emanuele n. 3) in orario 18.30 – 21.

E’ prevista la degustazione delle ricette presentate e cucinate sul momento. La partecipazione è libera previa iscrizione sul sito www.talentilatenti.it (posti limitati).  L’importo di 20 euro a persona per l’iscrizione al singolo appuntamento sarà interamente devoluto alla Lega Italiana Lotta Tumori, delegazione di Alba, partner aggregato del progetto. L’iniziativa è sostenuta dalla Confederazione Italiana Agricoltori.