Il Gruppo Ferrero ha approvato un altro bilancio con fatturato e occupazione in aumento

Crescono ancora i numeri economici del Gruppo Ferrero. Il bilancio consolidato al 31 agosto 2018 da poco approvato evidenzia un aumento del 3,5% delle vendite a cui si è affiancata una crescita dell’occupazione, con i dipendenti che a fine estate risultavano 35.146, oltre 600 in più rispetto a 12 mesi prima. Il fatturato ha sfondato quota 10,7 miliardi di euro (+2,1% sul 2017).

Sono quello tedesco, poi francese, italiano, polacco, della Gran Bretagna e quindi degli Usa i mercati in cui Ferrero ha continuato a imporsi maggiormente. Il prodotto di punta resta la Nutella seguito da Rocher, Kinder Joy, Kinder Bueno e Kinder Cioccolato.
Costituito da 94 società consolidate a livello mondiale e 25 stabilimenti produttivi, il Gruppo albese vende in tutto il mondo, oltre 170 Paesi. Gli investimenti sostenuti nello sviluppo tecnologico hanno raggiunto i 673 milioni di euro, di cui 596 milioni in immobili, impianti e macchinari i Italia, Germania, Canada, Polonia e Belgio. Ferrero ha continuato a investire anche in Lussemburgo, dove si sta costruendo il nuovo quartier generale del Gruppo.