dal PiemonteAttualità

Il grande tennis di scena a Torino, con le Atp Finals e la Coppa Davis

Torino capitale mondiale del tennis per cinque anni,con le Nitto Atp Finals. Il primo “capitolo” da domenica 14 a domenica 21 novembre, con gli incontri degli otto migliori tennisti al mondo e delle otto migliori coppie di doppio, che si sfideranno al Pala Alpitour, rinnovato per l’occasione. Così avverrà ogni anno, sino al 2025. Torino è la prima città italiana ad ospitare questa manifestazione e subentra a Londra.

Per il singolare si sono qualificati alla fase finale di Torino, in ordine di punteggio della classifica Atp (Association of Tennis Professionals): Novak Djokovic (Serbia), Daniil Medvedev (Russia), Alexander Zverev (Germania), Stefanos Tsitsipas (Grecia), Andrey Rublev (Russia, Matteo Berrettini (Italia), Hubert Hurkacz (Polonia) e Casper Ruud (Norvegia).
Prima riserva sarà l’azzurro Jannik Sinner, che potrà subentrare nel caso qualcuno dei migliori otto tennisti della stagione dovesse rinunciare alle Atp.

I numeri sono degni di questo grande evento: 120 mila biglietti venduti, ad acquirenti provenienti da ben 60 paesi, per un incasso di cica 15 milioni di euro. Una vetrina unica non solo per il capoluogo ma per tutto il Piemone, visto che è previsto l’afflusso di ben 10 mila persone. In piazza San Carlo sarà attivo il Fan Village, aperto tutti fino al 21 novembre, dalle ore 10 alle 22, con degustazioni guidate, talk e presentazioni con vip e ospiti negli ambiti design,sport, cultura, musica, enogastronomia.

Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e l’assessore allo Sport, Fabrizio Ricca, definiscono le Atp Finals come «uno dei motori della ripartenza del Piemonte, una grande opportunità per il nostro territorio di guardare avanti e di tornare a fare parlare di Torino e della regione in ogni parte del mondo».

Non è finita qui. Da giovedì 25 a lunedì 29 novembre Torino ospiterà (con Innsbruck e Madrid) le fasi finali della Coppa Davis. Sotto la Mole si disputeranno i match del gruppo E (con Italia, Stati Uniti e Colombia), e del gruppo D (con Croazia, Australia e Ungheria), oltre ai quarti di finale tra le due vincenti dei due gruppi. Le semifinali e la finalissima della Coppa Davids, fissata per domenica 5 dicembre, si svolgeranno invece nella capitale spagnola. Una “scorpacciata” di tennis ad alto livello, che potrebbe arricchirsi di un altro grande evento, visto che, come ha detto l’assessore allo Sport Ricca, «il nostro territorio sta diventando sempre più centrale nel panorama mondiale di questa disciplina, magari tra un paio d’anno potremo vedere le finali della Coppa Davis a Torino». Ipotesi accolta dal presidente della Federtennis, Angelo Binaghi, con un significativo «Perchè no?».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button