Il gioco femminile dei birilli è candidato alla tutela Unesco

Il gioco femminile dei birilli è candidato alla tutela Unesco

FARIGLIANO – Una nutrita delegazione di Farigliano, guidata da Giancarlo Tavella, ex sindaco e ora responsabile dell’associazione “Birilli di Farigliano” si è recata a Verona nel fine settimana fra il 14 e il 15 settembre: ha partecipato al Festival Tocatì dedicato ai giochi tradizionali non solo italiani.

La delegazione fariglianese ha rappresentato il gioco tradizionale dei birilli che ha radici antiche, risalenti al medioevo, e oggi è giocato da un centinaio di giocatrici, solo donne, secondo le regole di quest’antica tradizione culturale. L’obiettivo del sodalizio è rapportarsi con le istituzioni e di lavorare con il grande sodalizio nazionale Aga (Associazione giochi antichi), alla candidatura dei giochi tradizionale come buone pratiche da salvaguardare da parte dell’Unesco. Fra i giochi presenti nella candidatura, che include 5 Paesi europei, ci sono anche i birilli di Farigliano, a cui le giocatrici si dedicano solitamente il mercoledì e di cui sono molto gelose.

Contatta l'autore

Ti potrebbero interessare anche:

Apri chat