Il Comune di Sommariva del Bosco registra zero nuovi contagi in quest’ultima settimana

Il Comune di Sommariva del Bosco registra zero nuovi contagi in quest’ultima settimana

SOMMARIVA DEL BOSCO – Nessun nuovo contagio a Sommariva del Bosco: è questa la buona notizia che ha aperto il nuovo comunicato del vice sindaco Marco Pedussia di giovedì 30 aprile. I guariti sono ora arrivati a 27, dei quali 16 presso la casa di riposo e i decessi non sono aumentati.

È seguito qualche dato economico: dall’inizio della pandemia sono stati impegnati e in buona parte spesi circa 95.000 euro, derivanti da una totale ricognizione del bilancio effettuata nei mesi scorsi e ottenendo 48.000 euro dallo Stato di retrocessione delle spese sostenute.

Per i bambini e i ragazzi sono già stati investiti 475.000 euro, riguardanti in parte la messa in sicurezza dell’edificio per quanto riguarda la normativa antincendio, la realizzazione del nuovo parcheggio e i nuovi giochi per i giardini della stazione. Dallo Stato si è ottenuto un contributo a fondo perduto di 120.000 euro.

La seconda parte dell’intervento del vice sindaco riguarda invece la festa patronale della Beata Vergine di San Giovanni,  alla quale il paese è particolarmente devoto: non si rinuncerà alla processione, seppur dovendola eseguire in forma ridotta e adeguata alle norme di prevenzione stabilite.

I Sommarivesi potranno assistere alla processione lungo tutto il percorso dai loro balconi o scendendo davanti all’abitazione, sostando alla distanza di due metri tra una persona e l’altra. La statua della Madonna sarà portata per le vie del paese partendo alle 9,15 dal Santuario e percorrerà via Cavour,  via IV Novembre,  via Marconi, via Vittorio Emanuele,  via Torino,  via IV Maggio,  via Giansana e farà ritorno al Santuario.

Pedussia ha voluto esprimere alla Beata Vergine patrona di Sommariva un ringraziamento per il prezioso aiuto ricevuto dai volontari che hanno prestato il loro prezioso aiuto nell’affrontare la pandemia e con altrettanta forza e determinazione chiedere aiuto e sostegno nell’affrontare la delicata fase successiva  che la pandemia ci lascerà sotto l’aspetto economico e psicologico.

Con grande determinazione sarà necessario concentrarsi in modo particolare sugli interventi a favore dei bambini e dei ragazzi  che sono stati i più penalizzati: a loro si è chiesto di non andare a scuola, di non vedere più  gli amici, né i parenti e di stare in casa. Ora gli sforzi saranno concentrati sul loro futuro, sulle loro attività e sulla scuola, che dovrà avere delle regole diverse da prima. Molte scelte di oggi  sono orientate al futuro reinserimento nel mondo scolastico. Il paese si prepara così ad affrontare la fase due.

Un caloroso invito a tutti i Sommarivesi ad assistere alla processione è stato rivolto a nome di tutta l’Amministrazione comunale: il sindaco Matteo Pessione,  gli assessori Cinzia Spagnolo,  Giorgio Gristina,  Micaela Fazion,  i consiglieri Fabrizio Vanni,  Domenico Bogetti, Nicola Galdi,  Stefano Gallo, Giulia Mattis, Giuseppe Passatore,  Chiara Passatore e Giorgio Rampone.

 

 

Contatta l'autore

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Ti potrebbero interessare anche:

Apri chat
Powered by