CORONAVIRUSROERO OVESTCeresole d'AlbaROEROCRONACA

Il Comune di Ceresole d’Alba registra un nuovo caso di positività al Coronavirus

CERESOLE D’ALBA – La settimana che si sta concludendo porta un nuovo caso di positività nel  comune di Ceresole d’Alba.
In questo caso le condizioni di salute della persona, che sta osservando il periodo di quarantena presso la propria abitazione con il monitoraggio sanitario, sono al momento buone .
Contemporaneamente altri due nostri concittadini che risultavano positivi si stanno progressivamente avviando verso la guarigione.
A partire dal 4 Maggio abbiamo notato che ci sono molte più persone in giro. Non ci riferiamo ovviamente a persone che devono andare a lavorare o che si devono muovere per necessità o per svolgere le attività consentite (spese e commissioni) e l’attività motoria.
Si raccomanda in particolare alle famiglie di evitare di far uscire di casa i minori con comitive di coetanei .
Questa fase richiede responsabilità e intelligenza da parte di tutti per evitare di ricadere nella situazione da cui stiamo faticosamente uscendo, un piccolo sacrificio oggi può valere molto domani.

Per questo riassumiamo le disposizioni che occorre rispettare, perché il 4 Maggio non è stato un “LIBERI TUTTI” come molti hanno interpretato. Purtroppo non c’è ancora una completa libertà di movimento: c’è stato un allentamento regolamentato delle restrizioni precedentemente in vigore che dobbiamo, anche se comporta comunque un sacrificio importante, rispettare.
• è vietato recarsi a fare visita agli amici
• Sono consentiti solo gli spostamenti all’interno della Regione Piemonte motivati da comprovate
esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute e per incontrare congiunti;
• è consentita l’attività sportiva e motoria all’aperto ma solo se è svolta individualmente, a meno che non si tratti di persone conviventi. Si deve comunque rispettare la distanza di almeno due metri dalle persone che si incontrano. I minorenni e le persone non autosufficienti possono essere accompagnati da una sola persona; L’attività sportiva dovrà avere una durata limitata e non andare oltre il termine dell’ attività
• è fatto obbligo a tutti di indossare le mascherine di protezioni delle vie respiratorie ed è
raccomandato l’utilizzo dei guanti monouso ogni volta che si esce dalla propria abitazione ad
esclusione per i bambini al di sotto dei sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità non
compatibili con l’uso continuativo delle mascherine;
• è fatto divieto di svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto;
• è consentito l’utilizzo della bicicletta per gli spostamenti;
• sono chiuse le aree attrezzate per il gioco dei bambini;
• è vietato ogni tipo di assembramento e manifestazione;
• sono chiusi il Centro Giovani e la biblioteca; sono sospese le attività in palestra e alla Bocciofila
• è vietato l’accesso di parenti e visitatori alla nostra casa di riposo ed è limitato ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura;
• sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità; l’accesso alle attività commerciali, è limitato ad un solo componente del nucleo familiare, salvo comprovati motivi di assistenza che richiedano l’accompagnamento di altra persona;
• sono sospese le attività inerenti servizi alla persona (parrucchieri, barbieri, estetisti);
• sono aperte la tabaccheria e la farmacia;
• sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (bar, pizza, ristoranti), salvo
la ristorazione con consegna a domicilio, dove è consentito il ritiro dei prodotti, ordinati da remoto
• sono chiusi gli UFFICI COMUNALI; vengono, però, garantiti i servizi essenziali ed indifferibili con continua reperibilità telefonica a servizio dei cittadini;
• è fatto divieto a tutte le persone di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in una regione diversa dal Piemonte, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute
• sono aperte le banche, le poste, secondo l’indicazione della direzione dell’Ente;
• riapre l’isola ecologica;
• continua il servizio di spesa a domicilio per gli anziani e disabili che non abbiano supporto familiare.
• è fatta espressa raccomandazione a tutte le persone anziane o affette da patologie croniche di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi dì stretta necessità.

Mostra altri

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Apri chat