ALBAAttualità

Il Comune di Alba e il GAL Langhe e Roero organizzano “Orti Aperti”

Considerando gli ottimi risultati del progetto volto a formare futuri “Narratori della Biodiversità” promosso nell’ambito del programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Alcotra “Biodiversità Stellata/Biodiversité Étoilée”, il Comune di Alba e il GAL Langhe Roero Leader intendono proporre al pubblico una giornata di “Orti Aperti”, in cui i “Narratori della Biodiversità” racconteranno ai visitatori alcuni orti in chiave sensoriale.

Sabato 27 agosto 2022 infatti saranno proposti due diversi itinerari dedicati agli orti situati nei dintorni di Alba (dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00), seguendo il programma qui riportato:

– incontro in piazza Sarti ad Alba (CN) e partenza in bus;

– visita di due orti con il supporto di alcuni “Narratori della Biodiversità”;

– esperienza didattico sensoriale dedicata alla biodiversità agroalimentare;

– rientro previsto in piazza Sarti ad Alba (CN).

Prenotazione obbligatoria compilando il form al seguente link: https://forms.gle/Wh3utK9H6as2zEvo9, indicando i dati dei partecipanti e il turno scelto (dalle ore 9.00 alle ore 13.00 oppure dalle ore 16.00 alle ore 20.00).

La partecipazione all’evento è gratuita. Tour adatto anche alle famiglie con bambini. Per informazioni: 0173 292253 – turismo@comune.alba.cn.it.

L’assessore al Turismo della Città di Alba ricorda che si è appena concluso il progetto che ha formato un team di “Narratori della Biodiversità” pronti a proporre a cittadini e visitatori una spiegazione chiara rispetto al valore della biodiversità agroalimentare di Langhe e Roero. In particolare, i partecipanti hanno imparato a raccontare gli orti realizzando una mappa sensoriale legata ad essi e a costruire una comunicazione sensoriale efficace legata agli ortaggi. Alcune settimane fa, insieme al GAL Langhe Roero Leader, è stata pubblicata una call informale per chi volesse rendere il proprio orto un luogo visitabile ed entrare a far parte del progetto. Grazie alle numerose manifestazioni di interesse è stato possibile associare ad ogni narratore un orto che è stato analizzato e studiato in vista di giornate di future aperture al pubblico. Sono ancora attuali i positivi risultati di iniziative come “Cantine Aperte” che anni fa erano state proposte in modo “pionieristico”. Ora l’augurio è che quello stesso successo possa replicarsi con “Orti Aperti”. Per l’occasione saranno invitati tutti i partner del progetto “Biodiversità Stellata/Biodiversité Étoilée” a scoprire insieme il valore di questo nuovo metodo di narrazione.

 

Il Presidente del GAL Langhe Roero Leader è orgoglioso di partecipare a questo progetto Alcotra. Il GAL sta lavorando in piena collaborazione e condivisione d’intenti con il Comune di Alba che è il capofila del progetto, con l’auspicio di contribuire a diffondere presso la comunità di Langhe e Roero una maggiore consapevolezza del valore della biodiversità. Gli orti possono diventare veicolo per aumentare la conoscenza individuale circa le relazioni esistenti tra l’abbondanza di varietà di forme viventi (con i relativi ecosistemi), la possibilità di produrre cibo di qualità con un minore impatto ambientale e la salute della terra, con evidenti effetti sulla salute delle persone. Con l’iniziativa “Orti Aperti” si sta ‘piantando’ un seme in questa direzione. Il lavoro esemplare e ‘stellato’ di alcuni ristoratori di elevata professionalità ha trascinato verso l’eccellenza il nostro settore enogastronomico; analogamente ci si augura che il racconto di ortolani appassionati e illuminati – insieme ai “Narratori della Biodiversità” appositamente formati dal Comune – possa sensibilizzare un largo pubblico sull’importanza della tutela della biodiversità, che parte proprio dalla terra e dai suoi prodotti per arrivare poi sulle nostre tavole.

L’ambizione del Comune di Alba in quanto ideatore e promotore dell’iniziativa, insieme al partner GAL Langhe Roero Leader, è quella infatti di continuare a prevedere, in futuro, giornate dedicate agli orti di Langhe e Roero aperti ai visitatori, in cui persone qualificate e appositamente formate sappiano creare una maggiore consapevolezza sul valore della tutela della terra e dei frutti che può generare. Gli orti condotti in modo sostenibile e rispettoso verso la natura possono infatti essere esempi virtuosi di “coltivazione di biodiversità” e possono rappresentare un importante veicolo di sensibilizzazione.

Il progetto “Biodiversità Stellata/ Biodiversité Étoilée” è finanziato dal programma Interreg V-A Francia-Italia ALCOTRA 2014-2020 nell’ambito delle attività di partenariato che coinvolgono il Comune di Alba, il GAL Langhe Roero Leader, il Comune di Cogne, la Ville de La Motte-Servolex e la Commune du Bourget-du-Lac.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com