ALBACRONACA

Il commosso addio della città di Alba ad Enrico Serafino

Alba ha dato l’ultimo saluto a Serafino Enrico martedì scorso 16 novembre alle ore 10 con la messa funebre celebrata in cattedrale da don Dino Negro. In precedenza un piccola folla si era raccolta davanti all’ingresso del Teatro Sociale dove la bara chiara e coperta di fiori bianchi aveva sostato per un breve indirizzo di saluto da parte del personale del teatro, della biblioteca e dell’assessorato alla Cultura a cui Serafino era molto legato per il suo grande amore per i libri, per la musica, per il teatro e la cultura.

Così lo ha ricordato – commossa – l’assessore albese alla cultura, Carlotta Boffa.

“Ciao Serafino! Siamo venuti a Teatro per Salutarti. Simonetta ha preparato la tua sedia preferita e Mario ti sta aspettando nel foier. Noi tutti speriamo che la stagione teatrale del Busca possa attendere le tue aspettative.

Penso ai tuoi occhi stanchi Serafino, ma sempre attenti e in attesa di vedere e rivedere gli amici tuoi più cari. Tutti ti pensiamo e ti ricordiamo come un grande organizzatore di viaggi. Pioniere del Turismo Culturale, hai portato intere generazioni a scoprire e ad innamorarsi dei Teatri italiani.

Quante vite hanno attraversato la tua Vita, quanti personaggi hanno abitato nella tua fantasia, quanti ricordi vivi e lucenti ti sei portato nel cuore.

Quanto mi mancheranno le tue storie, quei tuoi progetti per il futuro: Arena di Verona, Scala di Milano e San Carlo di Napoli. Oggi ti voglio ricordare così con serenità perché le persone alle quali abbiamo voluto veramente bene,Come diceva Sant’Agostino, quando no ci sono più:

“Non sono più dove erano, ma sono ovunque noi siamo”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button