Dal CuneeseScuola

Il comitato Scuole Aperte Cuneo incontra il Prefetto e porta i giovani in piazza con l’happening “Uniti, la scuola è di tutti”

Sabato 17 aprile, dalle ore 17 alle 19, in piazza Galimberti a Cuneo, il comitato Scuole Aperte Cuneo organizza l’happening “Uniti, perché la scuola è di tutti”. Per due ore i ragazzi delle scuole superiori, ma anche insegnanti e ragazzini delle scuole medie, vivranno un momento di festa non virtuale ma in presenza, riappropriandosi della normalità perduta. L’idea è quella di regalare ai giovani uno spazio pubblico, favorendo un incontro di musica e parole per farsi sentire e ricominciare a vivere.

Non ci sarà un palco e né sedie per il pubblico, protagonisti non saranno i discorsi degli adulti ma le performances dei giovani, tra musica, parole, danza, magia e arti circensi. Il messaggio comune che si vuole far passare è la necessità urgente di una scuola aperta e in presenza, che sia espressione di sé e occasione di crescita personale, in linea con i contenuti emersi nell’incontro che il comitato Scuole Aperte Cuneo ha avuto con il Prefetto nei giorni scorsi, dove è stato ribadito come le scuole di ogni ordine e grado devono restare aperte anche in zona rossa, indipendentemente dal numero dei contagi, essendo la scuola un diritto fondamentale tutelato dalla Costituzione ed un servizio essenziale che lo Stato deve garantire. La manifestazione di sabato è stata comunicata agli organi competenti, tutti i partecipanti dovranno indossare la mascherina e rispettare il distanziamento fisico, mentre chi arriva a Cuneo da altri Comuni dovrà essere munito di autocertificazione.

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button