ALBAAttualità

Il Centro commerciale Dimar si trasferisce a San Cassiano

Chi ha seguito le vicende del nuovo Piano Regolatore sa bene che molto si è discusso sugli “ambiti speciali”. Si tratta di zone della città suscettibili di interventi complessi, di consistenti variazioni urbanistiche o, come nel caso del centro storico, di rimaneggiamenti normati fin nei minimi particolari. Tra gli ambiti speciali previsti dal nuovo Prg, quello che porta il numero 17 ha per oggetto la ricollocazione del supermercato “Dimar”, attualmente localizzato in corso Europa angolo via Dell’Acquedotto, nella zona di San Cassiano. Quella, per chiarezza, che oggi appare circondata da una rete arancione da cantiere. Del trasferimento si parla da anni a causa delle condizioni non felicissime in cui opera il centro commerciale, in una location, quella attuale, solo parzialmente adeguata per numero di parcheggi, viabilità e logistica. La recente approvazione da parte della Giunta del Piano Esecutivo Convenzionato relativo al­l’Ambito Speciale 17 consentirà ora alla Dimar Spa di predisporre lo spostamento del punto vendita di via dell’Acquedotto nella zona in cui, a San Cassiano, corso Europa confluisce nella rotatoria con corso Barolo e corso Piave. Si tratta di una zona molto grande, che cambierà in modo sostanziale questa parte della città. Nel corso dei passaggi in Commissione urbanistica il progetto iniziale – oggetto della prima variante parziale che venne approvata al nuovo Piano Regolatore con delibera del 20 giugno 2017 – è stato rimaneggiato per quanto riguarda l’altezza del fabbricato, che è stata rivista al ribasso. Il Piano Esecutivo Convenzionato prevede la realizzazione di un edificio dove troveranno spazio una grande struttura di vendita alimentare, con superficie di vendita di 2.550 mq, una media struttura di vendita non alimentare con superficie di 800 mq, un primo piano dedicato ad attività terziario-direzionali su 2.020 mq ed un piano interrato che ospiterà anche una quota di parcheggi privati. Dell’intervento faranno inoltre parte le opere di urbanizzazione primaria previste all’interno dell’Ambito Speciale 17 ed e­sterne all’ambito. Internamente saranno realizzate: la viabilità, la rete gas, i tratti fognari, le reti tecnologiche, l’illuminazione pubblica della viabilità. Opere che saranno riprese anche esternamente al Pec anche a cura di altri operatori. La più importante delle opere esterne sarà la realizzazione del primo tratto del collegamento stradale che percorrerà il confine ovest del lotto partendo dalla rotatoria di corso Europa per poi svilupparsi in direzione nord ovest seguendo il confine dell’area per raggiungere strada Gamba di Bosco. Dove una rotatoria accoglierà il tratto di strada in arrivo dalla rotatoria della Vigna, che sarà realizzato da Egea quando prenderà possesso della nuova sede prevista in zona San Cassiano. In corso Nino Bixio però, pare che Egea si trovi decisamente bene. Quando e se ultimata, questa strada dovrebbe alleggerire in modo consistente il traffico su corso Europa. Il completamento di questo Ambito Speciale comprende, come noto, anche la realizzazione di una piazza antistante l’accesso dell’area commerciale, di un’area dedicata al gioco libero e la piantumazione di cortine verdi adeguate a perimetrare i confini delle diverse sezioni dell’ambito speciale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com