More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Il 25 e 26 maggio tornano i mattonicini LEGO® a Carmagnola

    spot_imgspot_img

    La seconda edizione di “Bricks & Friends”, festival incentrato sulle creazioni con i mattoncini LEGO®, avrà luogo il 25 e il 26 maggio 2024 a Carmagnola. La bellissima città in provincia di Torino per due giorni diventa un mondo fantastico pieno di colori e divertimento con una grande mostra diffusa che proporrà tantissime varietà di costruzioni realizzate con i celebri mattoncini e tante proposte per tutte le età.

    La manifestazione viene organizzata dal Comune di Carmagnola in collaborazione con Piemonte Bricks LUG, primo ‘user group’ piemontese ufficialmente riconosciuto, con il patrocinio della Città Metropolitana di Torino, insieme a un gruppo di appassionati carmagnolesi e non solo, con il sostegno di BTM – Banca Territori del Monviso, ECS – Movimentazione industriale e magazzini automatici, Pasta Berruto, Immobiliare Mazzini, Acque Minerali Pontevecchio-Valmora, Fratelli Donna Ferramenta, Il Molino Chiavazza, Mondo Infanzia, Elledì arti grafiche, Allianz Assicurazioni di Pioli-Gazzera-Gianotti, Fondazione Reverse e Puro Stile Italiano.

    Lo scorso anno il festival ha avuto un grandissimo successo, coinvolgendo oltre 13.000 persone di ogni età, puntando molto, come farà anche in questa nuova edizione, sulla creatività, sull’aggregazione sociale e su iniziative volte all’inclusione e alla solidarietà nei confronti dei disabili.

    Con ingressi gratuiti, il festival cresce con oltre 80 espositori, passando da 1.100 a 1.700 mq di spazio utilizzato e da 3 a 6 location: Palazzo Comunale, Chiesa di San Rocco, Antichi Bastioni e palestre delle scuole di Viale Garibaldi, Corso Sacchirone e Via Marconi.

    Uno dei temi delle esposizioni sarà legato al mondo dello sport, dato che la città di Carmagnola sarà interessata dal passaggio del Tour de France il 1° luglio. Nella Chiesa di San Rocco l’esposizione sarà dedicata alla storia del mattoncino, con oggetti vintage, e alla sua storia in Italia con un’area dedicata ai progetti di costruttori italiani che sono diventati set ufficiali o che stanno concorrendo per diventare tali.

    Tutte le aree saranno visitabili anche in caso di maltempo e ci sarà inoltre la possibilità, come lo scorso anno, di ammirare le costruzioni degli appassionati carmagnolesi nelle vetrine di numerosissimi negozi ed esercizi commerciali aderenti all’iniziativa, allestite già a partire da una settimana precedente all’avvio del festival.

    Oltre a creare una grande mostra diffusa, uno degli obiettivi principali del festival è quello di far divertire e stimolare la creatività dei visitatori nella costruzione di opere di mattoncini, allestendo una grande area ludica e didattica, all’interno della quale sarà presente un’area riservata ai bambini, uno spazio libero dove dare sfogo alla propria fantasia in totale libertà ed uno spazio laboratorio.

    Tra le varie proposte, in entrambi i giorni è previsto un laboratorio di robotica a cura di Arduino Lab Officina Didattica, per il quale sarà necessario prenotarsi con informazioni riportate nella pagina del sito del Comune di Carmagnola dedicata all’evento e in https://linktr.ee/piemontebricks_eventi

    Viene inoltre confermata un’area dedicata allo scambio e alla vendita dell’usato

     

    Tutte le location saranno prive di barriere architettoniche per garantire il rispetto delle diversità e contribuire a costruire comunità più forti e solidali, oltre che opere di mattoncini.

    L’impegno sociale del festival viene confermato anche riproponendo la raccolta fondi a sostegno di alcune associazioni, tramite la vendita di cioccolatini a forma di mattoncini e minifigure LEGO® realizzati dai pasticceri di Carmagnola, e con due nuove realtà coinvolte: l’associazione “Io mi slego” di Macerata e UGI Odv di Torino.

     

    “Io mi Slego” di Macerata opera con attività ludico-formative e terapeutiche attraverso i famosi mattoncini, dedicate a psicologi ed altri addetti del settore, bambini, adolescenti ed utenti vari con problematiche intellettive in particolare con disturbo dello spettro autistico. Le attività vanno dalla costruzione in team, dove vengono ricoperti ruoli fondamentali per la realizzazione di un progetto, alla modalità Brick-Storytelling, ideale per una lettura più profonda legata alla forza della metafora e naturalmente allo sviluppo della creatività. Il cuore dell’intervento è un processo collaborativo, con un’interdipendenza intrinseca, che crea un ambiente di condivisione e relazione interpersonale. L’attenzione dei partecipanti viene naturalmente posta sui progetti di costruzione con i mattoncini, quella degli operatori di Io Mislego si sposta prevalentemente sugli aspetti emotivi, e legati allo sviluppo/rinforzo di nuove abilità.

    Io mi Slego condurrà dei laboratori e sarà tra gli espositori del festival con un diorama legato al mondo dello sport e della disabilità.

     

    L’UGI – Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini ODV è nata nel 1980 a Torino presso l’Ospedale Infantile Regina Margherita per volere di un gruppo di genitori di bambini affetti da tumore che desideravano offrire ad altri genitori un sostegno nel percorso di cura e ai bambini attività di gioco e didattiche. La Missione dell’UGI è promuovere e sostenere ogni possibile iniziativa volta a migliorare l’assistenza medica e sociale dei bambini e degli adolescenti affetti da tumore, sostenere le loro famiglie e stimolare e potenziare la ricerca scientifica e la cura in tale campo.

    L’UGI sarà presente con uno stand in cui verranno date informazioni sui progetti che ha ideato e condotto in collaborazione con Piemonte Bricks LUG. 

     

    Al Cinema Elios di piazza Verdi, sabato 25 maggio alle ore 21:00 e domenica 26 alle ore 10:30 e 15:30 verrà proiettato il film “LEGO STAR WARS – La minaccia Padawan” con biglietto di ingresso speciale ridotto di soli 3 euro.

     

    Tra le novità di questa edizione, nella giornata di domenica viene presentato in due repliche “Totem Tango” della compagnia Teatro Bislacco, spettacolo circo-teatro con equilibrismi, clownerie, visual comedy e danza.

    In scena un lui e una lei in un mondo sospeso su versioni extra-large di mattoncini colorati…tra salti, piroette e lanci, attimi di suspense colmeranno le loro instabilità. Un dialogo all’ultimo incastro che solo un tango appassionato può coronare. In un dialogo semplice ed efficace i due raccontano emozioni, sfide e passioni…il tutto tramite quegli oggetti senza tempo, quei mattoncini, qui in versione extra-large con i quali ognuno di noi ha giocato almeno una volta nella vita.

     

    Altra novità dell’edizione è il “Passaporto Bricks & Friends” che i visitatori potranno ritirare al loro arrivo, per poi farlo timbrare nelle varie aree espositive e ricevere un omaggio all’annullo finale. A tutti verrà consegnata una piantina che consentirà di completare il percorso e l’annullo finale verrà posto nel Villaggio degli Sponsor allestito nel cortile del Comune, altra novità di quest’anno pensata per dedicare uno spazio speciale ai numerosi sponsor che rendono realizzabile l’evento. L’annullo finale del passaporto darà inoltre diritto ad avere uno sconto in varie attività commerciali della città che aderiscono a questa iniziativa e che verranno comunicate attraverso i social del festival.

     

    Come per la prima edizione, sino all’inizio della manifestazione ci si potrà iscrivere al concorso “Costruttori del domani”. Le opere a tema libero potranno essere consegnate tra le ore 11 e le ore 18 di sabato 25 maggio presso l’info point dell’evento e saranno suddivise in tre categorie: KIDS riservato ai bambini delle scuole elementari, JUNIOR riservato ai ragazzi delle scuole medie e SENIOR 14+ e adulti. Le opere saranno esposte in un’area dedicata fino al momento della premiazione del 26 maggio.

    Maggiori informazioni sul concorso e iscrizioni in https://linktr.ee/piemontebricks_eventi

     

    L’Amministrazione Comunale di Carmagnola ha deciso di dare seguito a questo festival convinta che i mattoncini LEGO® rappresentino non solo un semplice gioco, ma un vero e proprio strumento di inclusione sociale. Un’iniziativa che non solo offre un’opportunità unica per la comunità di divertirsi e creare insieme, ma anche un momento prezioso per promuovere l’inclusione di bambini malati e disabili.

    Iniziative che arricchiscono il tessuto sociale della città, contribuendo inoltre a diffondere un messaggio di solidarietà e supporto verso coloro che affrontano sfide particolari.

    Inoltre, il festival ha già dimostrato nella prima edizione di poter svolgere un ruolo significativo nel promuovere Carmagnola come una comunità accogliente e inclusiva, attraendo visitatori da tutta la regione e oltre e portando benefici economici e visibilità alla città e alla sua visione di inclusione sociale.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio