DoglianiLANGHELANGA DI DOGLIANIAttualità

I Volontari e il Comune si uniscono per la cura del verde pubblico

DOGLIANI – “Quante cose belle sono possibili con l’aiuto di persone disponibili e volenterose, in questo inizio di primavera!”. Con queste parole incoraggianti il capogruppo di maggioranza Antonio Bosio fa il punto dei lavori messi in campo negli scorsi giorni, per la cura del verde pubblico e del decoro urbano.

In Via General Martinengo, l’Amministrazione Comunale è intervenuta con il taglio della siepe che, per la crescita incontrollata, risultava antiestetica. Dopo il taglio restavano da eseguire i lavori di risistemazione e spianamento del terreno, oltre all’estirpazione dell’edera e delle piante infestanti cresciute negli anni. Un lavoro molto impegnativo e costoso, realizzato coinvolgendo il signor Claudio Occelli in collaborazione con gli abitanti di Via Martinengo, che, con buona volontà, si sono dati disponibili ad eseguirlo gratuitamente, mettendo anche a disposizione i propri mezzi meccanici, camion, draghetta e macchinari vari. A queste persone va il plauso e ringraziamento degli amministratori.

Un altro lavoro iniziato lo scorso anno e portato a termine in questi giorni è l’angolo confinante con il torrente Rea, sempre in via Martinengo, vicino al ponte di San Quirico. Ancora con la collaborazione e l’entusiasmo trainante degli abitanti della Via, sono stati completati vari lavori di abbellimento con la messa a dimora di alcune piante di lagerstroemie donate dal Comune. Il risultato è particolarmente piacevole e l’area ben si presta ad una sosta dopo una passeggiata lungo le sponde del torrente.

Per quanto riguarda il verde pubblico, anche quest’anno l’Amministrazione Comunale ha messo a dimora gerani rossi “parigini” e dipladenie bianche sui ponti e su piazza Umberto e Carlo Alberto.

L’intento è di coinvolgere e stimolare i doglianesi a riportare la natura, il verde e i fiori nelle vie di Dogliani, soprattutto nelle aree più commerciali, ma anche nelle abitazioni private, alle finestre e ai balconi.

La maggior parte dei fiori sarà curata da volontari, lavoro molto prezioso, a cui va, fin da ora, il nostro ringraziamento.

I volontari impegnati sono:

– ponte del “Rulin”: Macelleria Olivero

– ponte della Confraternita: Galleria grafica antica di Andrea Orlando e Macelleria Doglianese di Rolfo&Rolfo

– ponte di San Quirico: gli abitanti di via Martinengo

– Borgo Castello: i volontari del Comitato di Quartiere “Castello c’è”

Conclude Antonio Bosio: “La somma di tutte queste operazioni, la collaborazione di tanti volontari ha permesso e permetterà di rendere Dogliani più piacevole da vivere per i residenti e più accogliente per i visitatori e turisti. Ci piacerebbe che, il “prendersi cura del proprio Paese”, diventasse una buona prassi da parte dei cittadini. Se ognuno contribuisse a vari livelli e nei modi più diversi nel rendere gradevole, ospitale e curato il proprio spazio si otterrebbero ottimi risultati e si vivrebbe a pieno e al meglio il proprio Paese”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button