BRAScuola

I ragazzi del Mucci protagonisti a Carmagnola del progetto “Piazza Ragazzabile”

In occasione della 73^ Fiera Nazionale del Peperone di Carmagnola, giovedì 8 settembre 2022 sul palco di Piazza Sant’Agostino, il vicesindaco Alessandro Cammarata, i referenti degli sponsor, gli educatori ed i referenti delle scuole coinvolte, hanno presentato i lavori svolti nell’ambito del progetto “Piazza Ragazzabile” a cui hanno partecipato alcuni studenti del Tecnico Grafico dell’Istituto Superiore “Velso MUCCI” di Bra, inseriti nel percorso formativo per la realizzazione dei murales: Chiara Vulcano, Gaia Manassero, Emma Isidori, Greta Celano, Michela Schiera e Luca Barbatano. Sul palco era presente il prof. Ivano Paola, collaboratore del Dirigente Scolastico.
Gli studenti sono stati coinvolti in numerose iniziative formative:
I ragazzi hanno svolto, nelle prime 3 giornate, una formazione relativa a educazione stradale, educazione all’uso del monopattino in collaborazione con la Polizia Locale, sicurezza online in collaborazione con il Centro Competenze Carmagnola, e la ciclofficina in collaborazione con Cicli Groppo.
In collaborazione con Legambiente è stato realizzato un lavoro di mappatura di alcune aree verdi cittadine (Piazza Pertini, Via Tumedei Casalis, Via Col di Nava, Via Alba, Via Castagnole, Via Ivrea) e in 3 di queste è stata posizionata una casetta per gli uccellini.
Novità di quest’anno è la festa, organizzata nell’ambito dello “Street Art Karma”, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Il Carmagnolese” che ha visto il coinvolgimento dei partecipanti a Piazza Ragazzabile nell’area riqualificata di Via Tumedei Casalis.
I 6 gruppi, supervisionati dagli educatori della Cooperativa Oltre la Siepe, sono intervenuti in diverse zone della città, sia nel centro che in alcune frazioni (Salsasio, San Bernardo) portando note di colore insieme a manutenzione di panchine e recinzioni.
Due gruppi di ragazzi/e, supportati dalle GIAV (Ermanno, Aldo e Cosimo), hanno provveduto alla manutenzione del Parco del Gerbasso e alla realizzazione del canneto nei pressi dell’osservatorio, in collaborazione con il Parco del Po.
Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button