ALBADal Comune

I quartieri di Alba… vanno in Comune, primo incontro con i nuovi Comitati cittadini

ALBA – Si è svolto la settimana scorsa l’incontro tra i presidenti e i neo eletti componenti dei Comitati di quartiere che sono stati accolti, in una gremitissima sala “Teodoro Bubbio”, dal sindaco Carlo Bo e dall’assessore ai Lavori pubblici Massimo Reggio, titolare della delega ai quartieri. «L’incontro – commenta l’ingegner Reggio – è stato un passaggio preliminare a quelli che saranno messi in calendario con i singoli quartieri cittadini. E’ stato in prima battuta un momento di presa di contatto e di dialogo metodologico per consentire ai Comitati di svolgere al meglio il loro ruolo di collegamento tra l’Amministrazione e le criticità espresse dai singoli quartieri cittadini e dalle frazioni». L’incontro dunque non è stata l’occasione per raccogliere spunti, richieste e segnalare problemi puntuali.

Ad eccezione della richiesta unanime di porre rimedio alle difficoltà create dal traffico veicolare che, in misura sempre maggiore, penalizza la viabilità di Alba. In risposta ai rappresentanti dei Comitati di quartiere ha parlato il sindaco Carlo Bo. «Questa Amministrazione è ben consapevole della situazione e del fatto che il traffico è il più importante dei nostri problemi. Per contro, se così non fosse, (e qui il primo cittadino manda un messaggio a chi ha lamentato il troppo traffico che la Fiera ha come effetto collaterale ndr…) credo che saremmo alle prese con un problema probabilmente molto più grave. Occorrono nuove strade: anche perché nel recente passato pochissimo è stato fatto in questo senso.

Questa Amministrazione ha gettato le basi per interventi molto importanti come il terzo ponte il cui progetto sarà affidato a giorni e può contare sulla disponibilità di 22 milioni di euro da utilizzare per la realizzazione della tangenziale est che, di fatto, viene messa in pista. Stiamo per iniziare i lavori della “variante Borio” che alleggerirà il traffico alla Pontina e Mussotto e stiamo raggiungendo un accordo con la signora Sandra Vezza per la realizzazione di una strada parallela in alleggerimento a corso Asti e viale Industria. Analogamente l’inizio dei lavori di insediamento Dimar a San Cassiano consentirà la realizzazione di un percorso alternativo che certamente diminuirà i volumi di traffico in corso Europa e corso Piave».

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button