Dal CuneeseAttualità

I numeri del successo del Cuneo Bike Festival: 15 talk e 3.200 km percorsi in sei giorni

Folto pubblico e tanti ospiti per il festival che si concluderà martedì 27 settembre con il laboratorio per ragazzi al parco fluviale Gesso e Stura

La seconda edizione del Cuneo Bike Festival che ha coinvolto il territorio cuneese da venerdì 16 a mercoledì 21 settembre, si concluderà formalmente martedì 27 settembre con l’ultimo appuntamento con “I martedì in MTB”. Durante il festival sono stati percorsi 3.200 km in bicicletta e quindici talk hanno intrattenuto quasi 2.000 tra spettatori e studenti con interventi di ospiti internazionali, come lo scrittore Matt Rendell, nazionali, come Marco Scarponi, e locali, con, ad esempio, Gigio Gallo con Noemi Giraudo e il fotografo Daniele Molineris. Sei i laboratori destinati ai ragazzi per far conoscere loro la bicicletta sotto diversi punti di vista, dalla teoria alla pratica con le attività al parco fluviale Gesso e Stura e la pump track in piazza ex Foro Boario, su cui hanno girato in oltre 450. Quattro le pedalate di gruppo a cui hanno partecipato moltissimi giovani e famiglie, come quella con “My family bike” che ha coinvolto cinquanta partecipanti o il giro di 50 km alla scoperta delle frazioni di “Cuneo e dintorni”. Tre gli incontri di formazione: uno per i giornalisti su come comunicare la mobilità, uno in Confindustria Cuneo dedicato alle aziende per porre l’attenzione sulla mobilità dei dipendenti nel tratto casa/lavoro e uno per le scuole per parlare di giovani e sostenibilità. Tre i docufilm a tema “due ruote e territorio” e altrettante le esibizioni: quelle tra musica e parole per la presentazione del libro su Major Taylor e quelle con le acrobazie delle BMX con protagonista Alessandro Barbero e il suo team. Sono stati circa 150 i lavoratori che hanno fatto colazione in sella alla bici prima di andare a lavorare grazie al “bike to work” e 635 i ragazzi che hanno partecipato al “bike to school”, dalle scuole primarie alle secondarie di secondo grado.

“L’obiettivo di questo festival è stato quello di raccontare il messaggio trasversale della bicicletta – racconta Luca Pellegrino, Assessore alla Mobilità e Piste Ciclabili del Comune di Cuneo -. Adatta a tutti, per vari scopi, in diversi momenti della vita, la bicicletta può essere passione, mezzo di trasporto e di aggregazione, un modo per vivere il territorio, per divertirsi, per tenersi in forma e anche, come nel caso della Fancy Woman Bike Ride, per ribadire un principio. La bicicletta può essere anche un modo per muoversi ogni giorno per recarsi al lavoro o andare a scuola in modo agevole e sostenibile. La grande partecipazione della Città al festival, in particolare delle molte famiglie con bambini e dei giovani, categorie forse più vicine al tema della mobilità attiva, ci riempie d’orgoglio e dimostra che il messaggio è stato ricevuto e che ancora una volta la bicicletta ha creato infinite connessioni”.

Il Cuneo Bike Festival, ideato, progettato e promosso dall’ufficio Biciclette del Comune di Cuneo in collaborazione con Parco Fluviale Gesso e Stura, è stato organizzato anche grazie al coinvolgimento del Servizio Civile Universale e Servizio Civico del Comune di Cuneo, con la collaborazione dell’Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle, Confindustria Cuneo, ATL del Cuneese, Conitours, Confagricoltura, CIA Agricoltori Italiani, Confartigianato, Confesercenti, Fondazione Michele Scarponi, Fondazione Nuto Revelli, Consulta Provinciale degli Studenti, Friday For Future – Cuneo, Legambiente, FIAB Bicingiro Cuneo e Paesaggi Garden Vivai. Il Cuneo Bike Festival è cofinanziato nell’ambito del Programma Interreg Alcotra Italia – Francia 2014-2020, PITER ALPIMED Progetti PATRIM e MOBIL.

Il talk con Daniele Molineris
Il talk con Daniele Molineris
I laboratori per ragazzi al Parco fluviale Gesso e Stura
I laboratori per ragazzi al Parco fluviale Gesso e Stura
L'incontro sulla mobilità scolastica alla Casa della sostenibilità
L’incontro sulla mobilità scolastica alla Casa della sostenibilità
Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button