ROERO SUDROEROSommariva PernoAttualità

I Cavalieri dell’Ordine di San Michele del Roero hanno accolto i nuovi soci

Il nuovo anno trova arricchito l’Ordine dei Cavalieri di San Michele del Roero di un nutrito stuolo di nuovi ed illustri adepti che hanno ricevuto la solenne investitura durante la tradizionale Vijà di Natale presso il Roero Park Hotel di Sommariva Perno. Nel rigoroso rispetto delle norme anti-Covid e sotto la guida del cerimoniere Paolo Rosso e del presentatore Claudio Calorio la cerimonia si è snodata, come da tradizionale copione, con solennità ed agilità insieme. Il clou della prima parte è stato l’articolata relazione del Gran Maestro Carlo Rista che ha tratteggiato la vita e le attività dell’Ordine, a beneficio soprattutto degli aspiranti neo cavalieri:, e ha invitato ad un ricordo dei soci deceduti nell’ultimo anno. Con rigorosa precedenza “cavalleresca” alle nuove socie in rappresentanza del lato rosa del cielo, ecco dunque l’elenco dei nuovi adepti: Alessandra Basaglia (insegnante), Gabriella Briga (imprenditrice), Guseppina Facco (medico ematologo e neo sindaco di S. Stefano Roero), Marta Giovannini (avvocato e sindaco di Verduno), Silvana Pellerino (architetto), Pietro Alessio (ingegnere civile e ambientale), Claudio Battaglino (coordinatore team Apro), Bruno Brandino (imprenditore agricolo), Nicola Cirillo (direttore alberghiero), Mariano Giovanni Cornaglia (imprenditore agricolo), Massimiliano Decastelli (imprenditore), Federico Dellarossa (ingegnere civile), Tiziano Farina (consulente assicurativo), Claudio Lucia (medico chirurgo e presidente dell’Ordine dei Medici di Asti), Mattia Marchisio (imprenditore agricolo), Roberto Marengo (direttore di società), Giovanni Claudio Olivero (commercialista e presidente della Banca di Credito Cooperativo di Cherasco), Carlo Luigi Ostorero (docente presso il Politecnico di Torino), Carlo Pavin Pavin (fotografo), Ezio Porro (imprenditore) e Renato Rolla (avvocato).

Sono stati inoltre nominati cavalieri “honoris causa” Don Dino Negro (canonico e parroco del Duomo di Alba) e il professor Beppe Ghisolfi. Da segnalare inoltre come, seppur mpossibilitati a partecipare alla cerimonia, saranno accolti in corso di 2022 gli altri nuovi cavalieri Federica Boffa (imprenditrice vitivinicola), Giuseppe Costa (imprenditore agricolo), lo chef Luca Racca Luca e infine Francesco Profumo, presidente della Fondazione San Paolo. Come ogni anno la Vijà ha voluto riconfermare la vocazione sociale dell’Ordine con una lotteria benefica e un incoraggiamento ai giovani nelle formazioni bandistiche roerine, patrimonio di cultura e tradizione. Così, quattro borse di studio, già elargite da Bruno Ceretto (Ceretto Aziende Vinicole), Banca d’Alba, Bruno Geraci e Carlo Rista e non ancora potute assegnare, sono state unificate, consenzienti i donatori, in due borse di studio di 500 euro ciascuna e consegnate ai rappresentanti delle Bande Musicali “Verdi” di Sommariva Bosco e “La Paesana” di Vezza d’Alba.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button