BRACultura e Spettacoli

I braidesi potranno visitare gratis i musei civici

I musei di Bra sempre più accessibili e moderni. La città della Zizzola vanta un ricco sistema museale, che ha i suoi capisaldi in tre strutture civiche: il Museo Craveri di storia naturale, il Museo di archeologia, storia e arte di Palazzo Traversa e il Museo del giocattolo. Allo scopo di rendere questi elementi centrali del panorama storico-artistico della città ancor più fruibili da cittadini e turisti, il Comune ha deciso di uniformarne gli orari di apertura e i costi di accesso, e soprattutto di renderne gratuito l’ingresso da parte dei residenti a Bra.

D’ora in avanti, quindi, tutti i musei civici – ad eccezione della “Casa dei braidesi” ospitata all’interno della Zizzola, che apre solo in tarda primavera ed estate – saranno visitabili il giovedì dalle 15 alle 18 e la domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 17,30 su prenotazione, da effettuare entro il giorno precedente la visita. Tutti i musei civici sono comunque accessibili, su prenotazione, per visite didattiche e attività laboratoriali per gli Istituti scolastici e per visite guidate per comitive o gruppi con almeno una settimana di anticipo.

Inoltre, viene introdotto un biglietto d’accesso unico ai tre musei civici dal costo di 10 euro e validità 12 mesi dal primo utilizzo, acquistabile presso le sedi museali o presto l’Ufficio Turistico in orari di apertura. L’ingresso ad ogni singolo museo costerà invece 5 euro. L’ingresso sarà però gratuito per tutti i residenti a Bra; disabili con un familiare o altro accompagnatore; minori di 12 anni; over 65 anni; possessori Carta Famiglia 6G – Forum Associazioni familiari; soci dell’Associazione “Amici dei Musei” di Bra; possessori Carta Abbonamento Musei Piemonte.

Bra vanta delle strutture museali ricche di storia e di collezioni, oltre che di sicuro appeal. È quindi essenziale agevolarne la fruizione, in primis da parte dei cittadini stessi, che avranno ora la possibilità di ammirare i bellissimi reperti esposti nei tre musei civici gratuitamente”, commentano il sindaco Gianni Fogliato e il presidente del Consiglio comunale Fabio Bailo, delegato alla cultura, che aggiungono: “Un più agevole accesso alle eccellenze culturali della città contribuirà inoltre a rendere Bra ancora più interessante agli occhi dei turisti”.

Intanto si conferma l’apprezzamento degli utenti del nuovo sito internet www.museidibra.it, che dallo scorso settembre riunisce tutte le strutture museali cittadine in un’unica vetrina virtuale. In cinque mesi sono state 3.141 le persone hanno visitato il sito, con ben 13.418 aperture di pagine (ovvero una media di 4,27 pagine a testa), segno di interesse ai contenuti proposti. La gran parte delle visualizzazioni provengono dall’Italia, ma non mancano visitatori da altri Paesi europei, nonché da Cina e Stati Uniti, agevolati dal fatto che i contenuti del sito sono fruibili in tre lingue.

Particolarmente graditi ai visitatori l’Area educational contenuta nel sito, dedicata alle scuole e alle famiglie, e il simpatico gioco memory basato sulle immagini della galleria da utilizzare come strumento per agevolare l’apprendimento delle informazioni proposte, soprattutto da parte dei più piccini.

Ma non è tutto: il progetto realizzato con il supporto tecnico dell’Ascom e con il contributo della Fondazione CRC ha portato anche alla creazione dell’App MuseInsieme (per Android e iOS) che consente ai visitatori di avere un accompagnamento approfondito mediante schede informative relative ai reperti salienti esposti nei musei, attivabile inquadrando il QR code correlato. (rb)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button