I 7 passi per navigare in sicurezza sul web

0
49
1(fonte: Unsplash - privecstasy)

Il mondo digitale è entrato a gamba tesa nelle nostre vite ormai da oltre una decina d’anni, impadronendosi del nostro tempo libero, del nostro modo di ricercare informazioni e notizie, ma anche delle nostre informazioni personali.

È vero che il web ha facilitato le nostre vite in innumerevoli modi, ma allo stesso tempo ha messo a rischio molte informazioni sensibili e a volte le nostre stesse identità.

E noi fruitori, tanto attenti alla nostra privacy, abbiamo accettato fin dai principi di Facebook e affini, di lasciare i nostri dati personali pensando di poter ottenere un nuovo mondo virtuale gratis.

Ma nulla si ottiene gratis e la rete negli ultimi anni ci ha insegnato l’importanza della sicurezza sul web e il rischio di essere manipolati e controllati tramite la rete.

Ma essere più cauti nella navigazione si può, prendendo le dovute misure di sicurezza.

Vediamo insieme alcuni facili strumenti da mettere in atto nella vita di tutti i giorni.

Scelta attenta e gestione consapevole delle credenziali

Quante volte si utilizza la stessa password per molti siti diversi? Quante volte la password è un elenco di numeri consecutivi banali o il nome del proprio animale domestico facilmente intuibile?

Ecco, questi sono tutti errori che si possono facilmente evitare.

Scegliere una password difficile composta di almeno 10 cifre con lettere maiuscole e minuscole e numeri casuali è un primo passo per rendere più sicuri account e profili.

Cambiare la password di frequente, circa una volta ogni 3 mesi, è la tutela aggiuntiva che permette di mettersi ancor più al sicuro.

In molti casi, poi, è sufficiente accettare il suggerimento di password efficace di Google.

Utilizzare una VPN per la connessione

Una VPN (Virtual Private Network) crea una connessione crittografata tra il dispositivo e il server VPN, offrendo maggiore protezione quando si naviga su Internet.

Utilizzando una VPN, è possibile nascondere il proprio indirizzo IP e rendere più difficile per gli aggressori tracciare le attività online.

Nello specifico, una VPN può essere particolarmente utile quando ci si connette a reti Wi-Fi pubbliche che possono essere vulnerabili agli attacchi o si naviga su siti di cui non si ha la certezza della sicurezza.

Non comunicare dati sensibili e personali online

Molte delle truffe più riuscite si basano su semplici richieste di informazioni che vanno a completare quelle che hacker e pirati del web già conoscono.

Per questo motivo è sempre importante stare in guardia e non comunicare mai a nessuno i propri dati personali.

Inserire un indirizzo e-mail dedicato o poco utilizzato per l’iscrizione ai canali social può essere un altro ottimo mezzo di difesa perché è spesso da lì che chi cerca di rubare le informazioni parte per ottenere i dati che gli servono per rubare l’identità alle persone.

Bloccare ogni e-mail di phishing e link sospetti

Secondo l’ultimo Data Breach Investigations Report, 3 attacchi su 4 sono causati da errori umani che aprendo link e cliccando su messaggi farlocchi su WhatsApp hanno permesso a hacker di accedere a informazioni private e sensibili di aziende e enti.

Per questo motivo è aumentata considerevolmente la spesa nel settore della cybersecurity delle aziende di tutto il mondo.

Tuttavia, per i comuni utenti che devono difendere “solo” le proprie informazioni personali, non è possibile godere di servizi di cyber sicurezza, ma è possibile prevenire la diffusione di informazioni e evitare eventuali furti di identità e di denaro semplicemente evitando di aprire e bloccando qualunque comunicazione sospetta arrivi tramite e-mail, SMS o WhatsApp.

Navigare solo su siti sicuri

Non tutti i siti sono sicuri, a volte il motore di ricerca sconsiglia la navigazione di alcune pagine, altre volte invece ci si ritrova in siti con banner sospetti e pop up che si aprono in continuazione.

È importante scegliere con cura le pagine web e fare attenzione ad alcune informazioni.

Nel mondo dell’intrattenimento e del gioco legale a distanza, ad esempio, è importante scegliere solo siti con sigla ADM (la concessione dello Stato necessaria per operare legalmente in Italia) anche se si giocano importi minimi: nonostante le cifre basse, la sicurezza dei casinò con deposito minimo 5 euro prevede che questi siti utilizzino un sistema di crittografia avanzato per la tutela dei dati personali degli utenti in modo da evitare che vengano violati da parte di terzi.

Fare diversi backup dei dati e salvare in più copie

Salvare tutti i propri dati online può essere estremamente comodo ma se si subisce un furto di identità digitale può essere molto difficile recuperarli e quindi riprendere il controllo dei propri account, caselle e-mail e profili digitali.

È molto importante salvare i propri dati su un hardware esterno e anche salvare alcune informazioni importanti offline, mantenendole in un luogo sicuro in modo da possederle in caso di furto sul web.

Un’abitudine utile è quella di salvare tutti i dati più importanti sia su uno storage online assicurato da password che su un hardware fisico e, in caso di informazioni scritte, anche in copia cartacea da mantenere in un luogo sicuro.

Usare un buon antivirus

Gli antivirus possono fare miracoli su dispositivi particolarmente vulnerabili e in caso di navigazione frequente su Wi-Fi pubblici e linee condivise.

Installare un buon antivirus è un ottimo modo per bloccare molte minacce in entrata ed evitare di ricevere e-mail di phishing, malware, attacchi tramite cookies, ransomware, ecc.

In caso di navigazione frequente su Wi-Fi pubblici è consigliabile adoperare una VPN, come visto precedentemente per nascondere il proprio indirizzo IP.

Scegliere la navigazione in incognito

Per mantenere maggiore privacy a livello di tracciamento dati puoi scegliere di navigare in incognito.

La navigazione in incognito permette di non essere tracciati né profilati durante le proprie ricerche, per evitare di ricevere annunci pubblicitari personalizzati basati sulla geolocalizzazione o sulle precedenti ricerche, ma anche evitare che alcuni siti si approprino senza consenso di informazioni personali e dati sensibili.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui