HOCKEY FEMMINILE – Lorenzoni tra obiettivo Europa e scudetto Under 16

160
Giovani promesse. Della Lorenzoni con una giocatrice della prima squadra, Silvia Bragagnolo

Riceviamo da Hf Lorenzoni 

e volentieri pubblichiamo. 

 

Ancora ebbre di gioia per il 19° scudetto del campionato al coperto le neroturchesi della Lorenzoni Crb del presidente Giuseppe Calonico sono già pronte per partire alla volta di Vienna dove saranno protagoniste in virtù dello scudetto conquistato l’anno passato.

L’obiettivo minimo è la permanenza nel Trophy, il sogno sarebbe la qualificazione all’Indoor Club Cup, la massima competizione in palestra: l’anno prossimo infatti grazie al tricolore appena vinto sarà di nuovo la Lorenzoni a prendere parte alla manifestazione europea.

La Lorenzoni è inserita nel gruppo B insieme alle croate del Mladost, alle Ceche dello Slavia Praga ed alle scozzesi del Clydesdale Western.

La formazione di Lali Rivero esordirà venerdì alle 12.30 contro lo Slavia Praga e alle 17.20 sfiderà il Mladost. Sabato alle 12.20 terzo e ultimo incontro di qualificazione contro il Clydesdale, dopodiché a seconda dei risultati la formazione braidese sarà inserita nel girone promozione o nel girone per la permanenza.

La formazione della Lorenzoni sarà composta da un mix di giocatrici di esperienza e giovani promesse. L’“usato garantito” braidese ha ancora una volta dimostrato il proprio grande valore sul campo, alla comitiva si aggregherà anche Vyhanyaylo che non ha partecipato alle finali. In grande considerazione sono tenute le ragazze più giovani che durante tutta la stagione invernale hanno dimostrato impegno e determinazione. Giocatrici come Aurora Micheli, Francesca Fabro, Silvia Bragagnolo, Ginevra Totolo e Alessia Anania (che non sarà a Vienna perché a Roma con la Nazionale) si sono sempre fatte trovare pronte quando sono state chiamate in causa e il successo è passato anche da loro: non sono solo loro a dover essere orgogliose di vestire la maglia della Lorenzoni, è anche la società fiera di avere fra i propri ranghi atlete di tale calibro.

 

E a proposito di giovani nel weekend toccherà anche alle “ragazze terribili” dell’Under 16 provare a conquistare lo scudetto di categoria fra le mura amiche di Bra. Il sogno è quello di imitare le compagne più grandi, in una finale in tutto e per tutto simile a quella dello scorso weekend: quattro squadre in campo che si sfideranno in un girone all’italiana da cui usciranno le due finaliste.

Un torneo agguerrito e molto competitivo: oltre alla Lorenzoni ci saranno il Savona, il Riva ed il Cus Padova. La formazione del Savona nelle eliminatorie ha dato del filo da torcere alle braidesi, il Riva è lo storico rivale delle ultime finali giovanili, neo campione under 14 e campione in carica under 16. Il Cus Padova ha una validissima tradizione indoor e lo ha dimostrato non solo nelle ultime finali senior ma anche nelle eliminatorie under 16 mettendo in difficoltà la forte formazione gardesana.