HOCKEY FEMMINILE – La Lorenzoni non molla, tris al Padova

72
La gioia delle ragazze braidesi. A fine partita con il Padova

La Lorenzoni Crb del Presidente Pino Calonico chiude il girone di andata con un successo in trasferta: a Padova le ragazze allenate da Lali Rivero hanno sconfitto le rivali sportive del Cus per tre reti a una. Il contemporaneo successo dell’Amsicora lascia invariata la situazione in classifica nella Serie A dell’hockey su prato femminile, con le due formazioni appaiate in vetta, in attesa che la squadra di Cagliari recuperi la partita contro l’Argentia.

LA PARTITA

Testacoda fra le campionesse d’Italia e prime della classe e Cus Padova ancora fermo a zero punti: la differenza di punti è tutt’altro che evidente dato che le padrone di casa giocano a viso aperto senza alcun timore reverenziale.

Paola Battaglia e Simona Berrino devono mettere una pezza per evitare il vantaggio locale, la risposta braidese si concretizza nei rovesci di Davidenko, parato, e di Tosco, a lato.

Comincia il valzer dei corti: Battaglia dice di no al Padova, la Lorenzoni opta per la variante e manda in goal Vyhanyaylo, la cui freddezza sotto porta si dimostra letale.

La rete galvanizza le neroturchesi che spingono e trovano il raddoppio: assist di Davidenko dalla sinistra e colpo al volo di Savenko. Il Padova ci prova ancora su corto nel finale di primo tempo ma Davidenko, oggi in grandissimo spolvero, argina i tentavi avversari.

La Lorenzoni comincia forte anche il secondo tempo impegnando l’estremo difensore del Cus con Huertas su corto e con Fabro e Savenko su azione senza perт trovare la via del goal.

Goal che arriva invece per le padrone di casa che riescono a segnare su azione di corner corto riportando il risultato in bilico. Ci pensa Tosco a chiudere definitivamente il match con una gemma: scoop di Huertas da metà campo, controllo della bomber braidese che entra in area e libera un missile di rovescio che non lascia scampo al portiere.

Si chiude dunque il girone di andata: la Lorenzoni ha conquistato sei successi in sette partite cadendo solo a Cagliari. In attesa di conoscere l’esito del recupero la Lorenzoni si prepara a un ritorno di fuoco per raggiungere e superare l’Amsicora. Nel frattempo le braidesi devono difendere il tricolore indoor e giocarsi l’europeo a Vienna.