GovoneROERO ESTROERODal Comune

Guerra in Ucraina, anche il comune di Govone si mobilità per l’accoglienza dei rifugiati

GOVONE – La macchina della solidarietà e dell’accoglienza dei Comuni italiani si è attivata per rispondere alle richieste di aiuto dei profughi ucraini in fuga dalla guerra. Numerose le iniziative adottate dai sindaci, in attesa delle circolari che saranno emesse dal governo a seguito della pubblicazione del decreto-legge approvato lo scorso 25 febbraio .

Sulla questione si sta muovendo anche il comune di Govone con un appello lanciato attraverso i propri social:

“Ci troviamo, nostro malgrado, a dover affrontare una situazione spiacevole e che speriamo si possa risolvere nel più breve tempo, soprattutto per il popolo ucraino che, in prima persona, si trova a dover fare i conti con una tragedia in atto. Considerata l’emergenza derivante dal conflitto Russia-Ucraina, l’Amministrazione Comunale da alcuni giorni, in accordo con il Parroco e con il Presidente della Fondazione Santi Carlo e Francesco, sta verificando la disponibilità di soluzioni abitative per ospitare sul territorio comunale rifugiati di guerra secondo le eventuali indicazioni e richieste della Prefettura.
Si chiede ai cittadini, senza impegno ed obbligo, di indicare la disponibilità ad ospitare eventuali persone in caso di necessità. Per eventuali disponibilità si prega di comunicare, in forma privata, direttamente con gli uffici comunali. Ringraziamo per la collaborazione tutti coloro che daranno la loro disponibilità e supporto”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button