GuareneROERO ESTROEROAttualità

Guarene: Un museo diffuso sulle colline nelle piazze e nelle zone suggestive del paese

Il Parco è ideato dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

L’arte ha invaso Guarene, grazie al Parco Sandretto Re Rebaudengo, realizzato sulla Collina di San Licerio. Il parco, a ingresso libero, è un luogo dove la Fondazione presenta le installazioni all’aria aperta, tra i filari di una vigna di Nebbiolo, i salici e le querce e la vegetazione selvatica di un bosco antico. Il Parco è stato progettato dagli architetti paesaggisti Lorenzo Remediani e Vera Scaccabarozzi ed è ispirato al mosaico di tessere dei campi, dei noccioleti e dei vigneti che lo circondano. Realizzate da artisti riconosciuti sulla scena italiana e internazionale, le installazioni compongono un panorama e tracciano un vero e proprio sistema di orientamento, invitando il pubblico a guardare vicino e lontano, a conoscere, ad accendere l’immaginazione, a inventare e a raccontare storie. Alla scultura di Paul Kneale (presentata nel 2019) si aggiungono le installazioni di Ludovica Carbotta, Carsten Holler, Wilh­elm­ Mundt, Manuele Cerutti e Mark Handforth. A ottobre la Fondazione presenterà un nuovo intervento site-specific di Marguerite Humeau.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button