Guarene: approvato il bilancio 2016

guareneIl Consiglio comunale di Guarene ha già approvato il bilancio di previsione per il  2016, ma di fatto si tratta di un documento programmatico “svuotato” del proprio valore, se si considera che al momento della votazione a Roma stava per essere discussa la legge di stabilità, con cui è stata abolita la Tasi sulle prime case. Morale della favola, a Guarene è stato deciso di mantenere inalterate le aliquote comunali (comprese quelle della stessa tassa ora cancellata), ma presto si ritornerà a discutere dell’argomento, forti delle normative introdotte dal Parlamento. Il sindaco Franco Artusio ha confermato che in ogni modo non sarà aumentato il carico fiscale e probabilmente si opererà anche un piccolo taglio della Tari (la tassa rifiuti) alla luce di un risparmio sullo smaltimento in discarica frutto della politica di differenziazione della spazzatura.

I LAVORI IN VISTA

In attesa di avere aggiornamenti sul tema, c’è da riferire del piano degli investimenti stilato dall’Amministrazione.

Il 2016 vedrà al via un importante progetto di sostituzione di circa 500 lampioni, ancora equipaggiati con lampade ai vapori di mercurio. Una operazione da circa 300mila euro, che attende di essere finanziata. «Avremmo voluto attingere a fondi europei, magari in compartecipazione – ricorda il sindaco –, ma la strada appare in salita visto che la Regione, che dovrebbe fare da intermediario, propende per il sistema “esco”, che di fatto utilizza il risparmio energetico garantito dai Led per finanziare i lavori di sostituzione delle lampade. Noi non siamo favorevoli a una simile modalità, perché se è vero che l’investimento diventerebbe a costo zero, di fatto aumenterebbero sensibilmente le spese generali (il costo dell’energia elettrica non scenderebbe per almeno 10 anni, ndr). Di conseguenza cercheremo altre modalità di finanziamento, magari realizzando i lavori a piccoli lotti».

Un altro importante progetto riguarderà frazione Vaccheria, dove saranno sostituiti gli impianti di riscaldamento delle scuole materna ed elementare. Previsto anche il rinnovo dei pannelli solari della palestra comunale. La spesa prevista si attesta intorno ai 170mila euro.