LANGA DEL BAROLOGrinzane CavourLANGHEAttualità

Grinzane Cavour: ‘Barolo en primeur’, 5 barrique andranno all’asta per beneficienza

Un’Asta benefica del Barolo, venduto quando è ancora in affinamento, il 30 ottobre, al Castello di Grinzane Cavour saranno battute 5 barriques da collezione, le protagoniste di ‘Barolo en primeur’, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, in collaborazione con la Fondazione CRC Donare e con il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani.

Ciascuna barrique, ancora in affinamento, è associata a un progetto no-profit nel campo della salute, della ricerca, delle arti e della cultura, dell’inclusione sociale e della salvaguardia del patrimonio culturale. Base d’asta a 30.000 euro. Da ciascuna barrique saranno poi ottenute circa 300 bottiglie di Barolo Gustava 2020 numerate e ‘vestite’ da un’etichetta creata in esclusiva da Giuseppe Penone, protagonista dell’Arte povera e tra gli scultori più importanti e riconosciuti a livello mondiale. Le bottiglie saranno consegnate dopo il periodo obbligatorio di affinamento, a partire da gennaio 2024.
Nel progetto è coinvolto il Laboratorio ENOSIS Meraviglia di Donato Lanati. Il Barolo è quello ottenuto dalle uve della storica vigna Gustava di Grinzane.
L’asta benefica forma di asta, avrà sede nella scenografica location del Castello di Grinzane, è realizzata in collaborazione con Christie’s e in collegamento simultaneo con New York. Madrina di ‘Barolo en primeur’ sarà Evelina Christillin, presidente della Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button