dal PiemonteAttualità
In primo piano

Green Pass obbligatorio tutte le regole in vigore da oggi 6 agosto

Il governo al termine di un lungo Consiglio dei ministri ha approvato il decreto sul Green pass, il certificato verde che si ottiene dopo la vaccinazione, la guarigione o un test molecolare negativo.

TRASPORTI. Il Green pass sarà obbligatorio per i trasporti sugli autobus che si spostano tra regioni differenti e nei viaggi a lunga percorrenza. Dal 1 settembre al 31 dicembre sarà introdotto per gli aerei, per accedere ai traghetti, ma non per lo Stretto di Messina, oltre che per varie tipologie di treni, quali interregionali, intercity e alta velocità e gli autobus adibiti a servizio noleggio con conducente. Non sarà obbligatorio per il trasporto pubblico regionale (bus, treni, metropolitane).

SCUOLA. Secondo la bozza del decreto tutte le lezioni dovranno svolgersi in presenza e pertanto la didattica a distanza sarà adottata soltanto in casi eccezionali e in specifiche aree territoriali o in singoli istituti. L’obbligo di esibire il Green pass varrà per gli studenti universitari, ma non per i minorenni nelle scuole di vario grado. Certificazione verde richiesta anche al personale scolastico e universitario, in caso contrario, “il mancato rispetto delle disposizioni è considerato assenza ingiustificata e, a decorrere dal quinto giorno di assenza, il rapporto di lavoro è sospeso e non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento”.

SPORT. Una norma del decreto permette “la partecipazione del pubblico agli eventi e alle competizioni sportive all’aperto” con “assegnazione dei posti alternativa al distanziamento interpersonale di almeno un metro”, espediente per permettere di aumentare fino al 50% la capienza negli stadi in vista dell’inizio del campionato di Serie A.

STRUTTURE ALBERGHIERE. I clienti degli alberghi che vogliono accedere ai ristoranti e ai bar al chiuso nelle strutture non dovranno utilizzare il green pass.

QUARANTENA E TAMPONI La quarantena per le persone vaccinate sarà ridotta da dieci a sette giorni (resta di dieci giorni per non vaccinati), mentre sono previsti tamponi a prezzi calmierati (otto euro per chi ha tra i 12 e i 18 anni e 15 euro per i maggiorenni).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button