Grande Festa Popolare: divertimenti per sostenere la ricerca contro il cancro

Buona tavola, musica e divertimenti. Per tutte le età, li propone questa festa con finalità benefica

Una festa per tutti con finalità benefiche. Torna a Cherasco l’appuntamento con la Grande Festa Popolare per sostenere la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro onlus di Candiolo.

Tre giornate all’insegna della buona tavola, della musica e del divertimento.

Si inizia venerdì 15 giugno con la Serata Giovani e il ritrovo delle Leve 2000. Dalle 19 in piazza degli Alpini, sotto il padiglione coperto, serata pizza (9 euro); si prosegue con la musica Color Snow Party e Radio Number One in Tour: in consolle Marco Skarica. La serata è offerta dalla Banca di Credito Cooperativo di Cherasco. Ingresso libero.

Sabato 16 giugno si continua: alle 19 sotto il padiglione coperto serata gastronomica con grigliata mista (13 euro). Alle 20 esibizione della scuola di ballo Ads Happy dance For You, poi serata danzante di liscio con l’orchestra di Sonia De Castelli. Ingresso libero. La serata è offerta da Caffè Revello e Dimar.

Ricco il calendario per domenica 17 giugno. Dalle 16 intrattenimento per i più piccoli. Alle 19 appuntamento a tavola con la grigliata mista (13 euro), poi si balla il liscio con Bruno e Mauro. Ingresso libero. La serata è offerta da Lenta Antonio Srl e agenzia immobiliare L’Antica Cherasco. Alle 23 si sorteggiano i premi della lotteria: il primo premio  è una crociera Msc per due persone nel Mediterraneo per una settimana offerta dall’agenzia viaggi Fashion Travel di Bra.

Sabato e domenica inoltre per i più piccoli saranno disposizione i divertenti gonfiali ad ingresso libero.

«Anche in questa edizione proponiamo diversi appuntamenti – dicono gli organizzatori, un gruppo di volontari che da anni si impegna per questa festa benefica. – Riusciamo a stendere un calendario ricco e per tutti i gusti grazie soprattutto agli sponsor che credono fortemente in questa iniziativa e continuano a darci il loro concreto sostegno. Il ricavato della festa, come ogni anno, sarà consegnato direttamente a un rappresentante della Fondazione di Candiolo».