Dal CuneeseAttualità

Gonfalone della Provincia alla festa di Corpo del 2° Reggimento Alpini

CUNEO — Si è conclusa a Cuneo, nella serata di oggi, la festa di corpo del 2º Reggimento Alpini che, ogni anno, commemora i fatti d’arme della Prima Guerra Mondiale che portarono, tra il 5 e il 7 giugno del 1916, alla conquista di Monte Fior e Monte Castelgomberto, in occasione della quale gli Alpini del Doi si distinsero in combattimento e la cui bandiera fu decorata di Medaglia d’Argento al Valor Militare.

 

In concomitanza del 150° anniversario della costituzione delle Truppe Alpine dell’Esercito e del 70° della Brigata Alpina Taurinense il Reggimento ha condiviso con la comunità cuneese una giornata all’insegna della tradizione e della modernità.

In Piazza Galimberti, alla presenza delle autorità civili e del Comandante della Taurinense, Generale di Brigata Nicola Piasente, ha avuto luogo la cerimonia militare che ha salutato, tra l’altro, il Battaglione alpini “Saluzzo” rientrato dalla Lettonia dove è stato impiegato per sei mesi nell’ambito dell’Operazione NATO ‘Baltic Guardian’. Il ‘Saluzzo’, che rappresenta la componente operativa del 2° Alpini, ha, inoltre, recentemente concluso il proprio turno semestrale nel quadro dell’operazione Strade Sicure, nelle città di Ventimiglia, Torino e Genova.

Preceduti dalla Fanfara della Taurinense, la Bandiera di Guerra del Reggimento e i reparti in armi hanno sfilato da Via Roma a Piazza Galimberti, luogo della cerimonia, dove il pubblico ha visitato la mostra di mezzi e materiali di ultima generazione in dotazione alle Truppe Alpine dell’Esercito allestita dal 2°, alla quale si è aggiunta la rievocazione realizzata dal Gruppo storico del Doi che ha ripercorso i 150 anni del Corpo attraverso le uniformi in uso dal 1882 agli anni 2000.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com