dal PiemonteAttualità

Go Wine conclude il Tour di Autoctono si nasce…

Oltre ottanta cantine partecipanti da tutta Italia, 66 vitigni rappresentati, per un evento all’insegna della ripresa

Go Wine, Associazione Nazionale che promuove la cultura del vino e l’enoturismo, ha concluso negli scorsi giorni il tour di Autoctono si nasce… 2020/2021, dopo la battuta d’arresto in autunno determinata dalle restrizioni imposte per l’emergenza coronavirus. Con il ritorno delle regioni in zona bianca, Go Wine ha ripreso il tour con la prima tappa a Milano il 14 giugno, la seconda tappa del 16 giugno a Genova e la conclusione del tour il 5 luglio a Bologna.

Autoctono si nasce… è l’evento di degustazione ideato oltre 10 anni fa da Go Wine per promuovere la ricchezza e varietà del patrimonio viticolo italiano, attraverso una selezione varia di vitigni da diverse regioni del Bel Paese, che valorizza anche gli autoctoni rari e da scoprire, spesso legati ad un solo o a pochissimi viticoltori.

Un’iniziativa che si inserisce nel solco di molte iniziative dell’associazione legate a questo tema e che sono volte a promuovere l’autoctono come vino di territorio, legato da un rapporto di identità-tipicità.

Un tema che oggi si collega al più vasto tema della biodiversità e che da anni è anche fattore di sviluppo per l’enoturismo.  L’enoviaggiatore infatti è attratto dal vitigno autoctono perché esso richiama un luogo specifico e conferisce alla esperienza di viaggio un motivo forte di richiamo e interesse.

 

Alcuni numeri del tour 2020-2021: sono stati oltre 70 i vitigni valorizzati nei cinque appuntamenti che hanno toccato le città di Roma, Torino, Milano, Genova e Bologna. In totale sono state 84 le cantine che hanno complessivamente partecipato ad alcuni o a più eventi (in forma diretta e o in forma indiretta), provenienti da tutte le regioni italiane.

 

Nelle ultime tre tappe, si è potuto avvertire il desiderio di molti viticoltori di essere nuovamente presenti per raccontare in diretta i loro vini, ma anche l’entusiasmo degli enoappassionati e degli operatori del settore nel tornare a degustare.

Il tutto ha reso questo tour di Autoctono si nasce… particolarmente speciale: è emersa una positiva sensazione sulla vitalità del vino italiano, rappresentato da tante realtà regionali. Un’edizione per certi aspetti diversa dell’evento (ingressi contingentati, distanziamento e mascherine), ma sicuramente positiva e nel segno di una progressiva ripresa degli eventi di incontro con vini e cantine.

 

Ora Go Wine guarda avanti, auspicando che la graduale ripresa possa consolidarsi sempre di più.

L’appuntamento è per il tour 2021-2022, con 4 tappe nel prossimo autunno e con l’esordio a Roma giovedì 23 settembre.

L’associazione ringrazia tutte le cantine per aver condiviso lo spirito di questa iniziativa, con uno sguardo di fiducia verso il futuro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button