ALBAAttualità

Giunta da record: approvate 31 delibere

La penultima riunione della Giunta albese, giovedì 16 maggio, ha consentito l’approvazione di un numero record di delibere: 31. Quasi tutte hanno per oggetto investimenti, leggasi lavori pubblici, per un ammontare complessivo di 3.5 milioni di euro circa. Forse con un po’ troppo entusiasmo, il sindaco aveva – nel corso della festa in piazza di giovedì sera – parlato di dieci milioni di euro. «E’ vero – spiega Maurizio Marello – che ho indicato questa cifra. Che corrisponde al totale di ciò che l’Amministrazione ha destinato ad investimenti dal mese di ottobre 2018. Data che rappresenta lo spartiacque tra la situazione precedente ai due decreti che ora consentono ai Comuni virtuosi di attingere all’avanzo d’amministrazione per destinare risorse ad investimenti. Avremo ancora una riunione di Giunta e credo che arriveranno ancora altri progetti da approvare». E poi? «E poi vinca il migliore. In ogni caso e come ho già spiegato nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, io credo che sarebbero molti i sindaci che sarebbero ben lieti di “ereditare” lo status quo che noi mettiamo a disposizione di chi governerà Alba nei prossimi cinque anni». Con l’assessore ai Lavori pubblici Alberto Gatto entriamo maggiormente nel dettaglio dei progetti e dei lavori. «In questa fase finale della consiliatura – spiega – abbiamo approvato due importantissime variazioni di bilancio: quella dell’ottobre scorso – di oltre 7 milioni – e quella di aprile (approvata nell’ultimo Consiglio ndr) che era nell’ordine di 3,5 milioni di euro. Le delibere approvate giovedì scorso hanno per oggetto lavori che trovano copertura grazie a quella variazione di bilancio». Il che significa? «Significa che gli uffici possono ora procedere con la successiva fase di progettazione (quella definitiva e quella esecutiva) per poi arrivare alla fase degli appalti con la certezza di disporre delle necessarie coperture di spesa. In pratica parliamo di lavori che partiranno tra la fine dell’estate e l’autunno». Quali lavori saranno eseguiti? «Ragionando per capitoli possiamo dire che saranno le scuole e gli impianti sportivi i maggiori destinatari degli interventi. Saranno eseguite opere di manutenzione, di adeguamento normativo e interventi di riduzione del rischio sismico. Si lavorerà anche sui rii e torrenti, alla realizzazione di marciapiedi e nuovi impianti di illuminazione». Vediamo ora di entrare nel dettaglio sfogliando le delibere approvate lo scorso 16 maggio. Tra gli interventi di manutenzione, molti avranno per oggetto le aree ludico-motorie presenti nelle aree verdi comunali. Molti giochi saranno rimossi e avvicendati con nuove attrezzature in regola con le norme vigenti. Si prevede una spesa di circa 100mila euro. La Giunta ha preso atto dell’obbligo per il Comune di provvedere alla messa a dimora di un albero per ogni neonato, a seguito della registrazione anagrafica. Negli ultimi 5 anni sono state messe a dimora 1108 essenze arboree: 222 nel 2014; 206 nel 2015; 223 nel 2106; 227 nel 2017 e 230 nel 2018. La Giunta ha approvato il progetto di fattibilità per la realizzazione di pensiline sui nuovi loculi del cimitero urbano per un importo di 120mila euro, mentre 100mila sono previsti dal progetto di fattibilità per la sistemazione dei marciapiedi in Strada di Mezzo e per l’abbattimento delle alberate. E’ stato inoltre approvato il progetto definitivo del completamento del percorso ciclabile Alba-Grinzane-Roddi per una spesa di circa un milione di euro. La quota di Alba sarà di circa 320mila euro quale co-finanziamento. Ci sono buone notizie per il campo Michele Coppino e per il centro sportivo Renato Saglietti dove saranno installati superfici di gioco in erba sintetica secondo un progetto di fattibilità che prevede la spesa, rispettivamente, di 475mila e 220mila euro. Intervento in vista anche presso l’impianto sportivo di via dell’Acquedotto dove è previsto l’ampliamento del fabbricato e il rifacimento del manto naturale per una spesa di 295mila euro. Alla voce “scuole” sono stati approvati numerosi progetti e studi di fattibilità tecnica ed economica: 198mila euro per la materna “Collodi” di via Aldo Moro per riqualificazione e verifiche sismiche e 175mila per la scuola “Pippi Calzelunghe” di via Rorine. Nella scuola primaria “Sacco” sarà ristrutturato l’emiciclo con una spesa prevista di 110mila euro. Centomila euro saranno spesi in viale Masera per interventi sul Rio Verdero, mentre per interventi di ripristino frane sul Rio Misureto e in strada Loreto è stato approvato un piano di fattibilità pari a 229mila euro. E’ stato, infine, approvato il Piano esecutivo convenzionato (PEC) relativo all’ambito speciale 17 previsto dal nuovo Piano regolatore. «Si tratta – spiega il sindaco Marello – dell’insediamento della Dimar a San Cassiano. Come previsto dall’ambito speciale di Prg, avremo l’insediamento del centro commerciale con la realizzazione della piazza e dell’area per il gioco libero. Inizierà anche la realizzazione del collegamento stradale verso la rotatoria della Vigna che si completerà con l’insediamento dell’Egea nella nuova sede». Certamente questi provvedimenti saranno letti in chiave elettorale? «In realtà – chiude Marello – abbiamo solo voluto esprimere la volontà di continuare a lavorare per la città anche in questi ultimi giorni della nostra Amministrazione».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com