More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Giornata mondiale del cuore: ecco gli appuntamenti in Piemonte

    spot_imgspot_img

    Il 29 settembre, quando in Piemonte come in altre 16 regioni saranno ospitate le iniziative legate alla Giornata mondiale per il Cuore-World Heart Day (promossa ogni anno dalla World Heart Federation e coordinate in Italia dall’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus in  collaborazione con Anpas, Progetto Vita e Ircomunità), partirà da Torino il road show “Il Piemonte per il Tuo Cuore”, promosso dalla Regione su proposta dell’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione Onlus in tutte le province e dedicato alla prevenzione delle malattie cardio-cerebro vascolari.

     

    temi al centro dell’edizione 2023 della Giornata Mondiale del Cuore saranno tre:

     usa il ❤️ per mangiare meglio

    – usa il ❤️ per essere più attivo

    – usa il ❤️ per smettere di fumare

    In piazza San Carlo sarà allestito dal 29 al 30 settembre il Villaggio del Cuore per la prevenzione cardiovascolare con strutture per consigli e screening gratuiti, lezioni informative di sensibilizzazione sui fattori di rischio, su come prevenire le patologie cardiovascolari e sugli stili di vita sani, i rischi delle dipendenze, dell’abuso di alcool e di tabacco, rivolti a studenti e cittadini. Il 29 settembre la Mole Antonelliana e il grattacielo della Regione si illumineranno di rosso.

    Il Villaggio si sposterà il 7 ottobre ad Alessandria, il 13 14 ottobre ad Asti ed il 20 21 ottobre a Verbania. Nel 2024 farà tappa l’9 marzo a Novara, il 15 16 marzo a Vercelli ed il 22 23 marzo a Biella per chiudere il 29 30 marzo a Cuneo.

    Oltre alle aziende sanitarie e alle associazioni del terzo settore impegnate in ambito sanitario nelle diverse piazze saranno presenti la Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri, i Vigili del Fuoco e le Forze Armate, e volontari e istituzioni saranno impegnati a diffondere la cultura della defibrillazione precoce insegnando in tre mosse come poter salvare una vita con il progetto Facile Dae.

    Per questa iniziativa la Regione Piemonte si avvale del supporto di Azienda Zero, che coordinerà le attività sanitarie di prevenzione. Saranno coinvolti oltre 300 tra medici e infermieri e 250 volontari per informare e sensibilizzare i cittadini.

    Video

    “Diffondere e promuovere la cultura della prevenzione è sempre più importante – afferma il presidente Alberto Cirio – e la Regione Piemonte è impegnata a tutto campo per sostenere iniziative come questa, che promuovono corretti stili di vita e contribuiscono a ridurre il rischio di incorrere in patologie, come quelle cardiovascolari, che rappresentano la prima causa di morte in Italia e sono responsabili del 34,8% dei decessi. Per questo è importante ribadire l’invito a mantenere uno stile di vita sano e praticare una regolare attività fisica per contribuire a ridurre il rischio”.

    “I corretti stili di vita ben sintetizzati nei 3 temi che caratterizzano l’edizione 2023 della Giornata del Cuore – ha aggiunto l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi nel corso della presentazione alla stampa – sono fortemente condivisi dalla Regione Piemonte, che da tempo è impegnata sul fronte della prevenzione per tutte le fasce della popolazione. Un grazie agli organizzatori e ad Azienda zero per il supporto a questa iniziativa capillarmente diffusa sul territorio, che riteniamo possa davvero contribuire alla riduzione delle malattie cardio-cerebro vascolari”.

    Marcello Segre, presidente dell’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus, si è soffermato sul fatto che abbiamo pensato ad un road show unico nel suo genere, che ha già trovato un grande apprezzamento e un forte impegno a costruire in ogni realtà momenti di sensibilizzazione dedicati ai più giovani, come percorsi di prevenzione attraverso visite, consulenze e misurazioni di parametri offerti gratuitamente ai cittadini”.

    Creata dalla World Heart Federation, la Giornata mondiale per il Cuore informa le persone in tutto il mondo che le patologie cardiovascolari, tra cui malattie cardiache e ictus, sono le principali causa di morte al mondo che rivendica 17,9 milioni di vite ogni anno e sottolinea le azioni che le persone possono intraprendere per prevenire e controllarle. Mira a guidare le azioni per educare le persone che, controllando i fattori di rischio come il consumo di tabacco, la dieta non sana e l’inattività fisica, potrebbero essere evitati almeno l’80% dei decessi prematuri per malattie cardiache e ictus. La campagna di quest’anno “Use heart know heart” si concentra sull’essenziale passo di conoscere prima i nostri cuori. Perché, quando sappiamo di più, possiamo prenderci meglio cura di noi stessi.

    La manifestazione beneficia della Medaglia del Presidente della Repubblica, dell’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, dei patrocini della Commissione Europea, delle Presidenze del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dell’Interno, del Ministero della Difesa, del Ministero dell’Istruzione del Merito, del Ministero della Salute, Sport e Salute, Inail, Fnopi, Diabete Italia, FnoMceo, Avis, Fidas ADSP, Regione Piemonte, Azienda Zero, Città Metropolitana Torino, Città di Torino, Città di Verbania, ASL Città di Torino, ASL TO3, ASL TO4, AO Ospedale Mauriziano, Ospedale San Luigi Gonzaga di Orbassano, OMCeO Torino, FIMMG Piemonte, FIMSI Piemonte, OPI Torino, OPI Asti, OPI Novare e VCO, Avis Torino, Camera di Commercio.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio