Ghisolfi nell’associazione mondiale delle Casse di risparmio

175
In India. Ghisolfi con il nuovo presidente Isidro Fainé e con il riconfermato direttore dell'Istituto mondiale delle Casse di risparmio Chris De Noose
Granda sempre più mondiale, oltre che Europea, nel settore bancario e nell’interesse rappresentativo dell’Italia. L’attuale vicepresidente e tesoriere del Gruppo europeo delle Casse di risparmio (European Saving Banks Group) Beppe Ghisolfi, in missione a Nuova Delhi, è stato appena nominato, per un primo mandato triennale, consigliere di amministrazione dell’Istituto che raggruppa le Casse di tutto il mondo (World saving banks institute). L’elezione del nuovo Consiglio, da parte dell’assemblea dei soci dello stesso Istituto, è avvenuta in occasione del plenum del congresso annuale riunito nella Capitale dello Stato dell’India. La presidenza dell’associazione vede il passaggio di consegne dal tedesco Heinrich Haasis allo spagnolo Isidro Fainé.
L’elezione del banchiere di origini fossanesi, che diventa unico rappresentante italiano nel massimo organismo di governo mondiale delle Casse di risparmio, costituisce anche un importante richiamo alle origini dell’Istituto la cui fondazione risale infatti al congresso che si tenne a Milano nel 1924, quindi 94 anni or sono.
L’Istituto mondiale delle Cr associa 6mila fra istituzioni e banche, per un totale di un miliardo 300 milioni di consumatori serviti con servizi finanziari al dettaglio (retail) e una massa patrimoniale gestita di 15.000 miliardi di dollari. Direttore generale è stato confermato Chris De Noose, amico ed estimatore di Ghisolfi.