More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Gemellaggio culinario a Barolo: a tutta trippa

    spot_imgspot_img

    BAROLO – Si è svolta ieri, domenica 28 ottobre A TUTTA TRIPPA la manifestazione enogastronomica così scherzosamente denominata è giunta alla decima edizione.

    [themoneytizer id=”108113-2″]

     

    Gli esercizi commerciali e turistici, i produttori vitivinicoli, la Pro Loco e il Comune di Barolo sono stati protagonisti dell’evento che ha visto in prima linea Franco Sandrone maestro di carni e salumi, quale custode della preziosa ricetta del minestrone o “zuppa di trippa”, uno dei tradizionali simboli della gastronomia langarola.

    Il piatto “Re” della giornata è stata “la zuppa di trippa” cucinata con i pregiati ceci di Nucetto dallo staff della Macelleria Salumeria di Franco Sandrone di Barolo, seguono “il salame ‘d Tripa ‘d Muncalé” presentato dalla “Confraternita della Tripa ‘d Moncalé” di Moncalieri e la “Rustia” (in dialetto Piemontese significa pane spalmato e può essere realizzata con tanti diversi alimenti dal salato al dolce) presentata dalla “Confraria dla Tripa e dla Rustia” di Villanova Mondovì.

    Queste specialità facenti parte dei cibi della cucina povera del territorio, ma estremamente ricche di sapori, fantasia, profumi, sensazioni e ricordi, hanno fatto parte del menù, che si è consumato comodamente seduti in Piazza Caduti per la Libertà.

    Le tradizioni secolari di grandi vini e le ricette di trippa lavorata o cucinata secondo antichi procedimenti sabaudi, contribuiscono a consolidare il gemellaggio enogastronomico fra Barolo, Moncalieri e da quest’anno Villanova Mondovì.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio