Gara di solidarietà al tartufo tra Grinzane, Philadelphia e Hong Kong

ALBA – La Fiera del Tartufo è pronta per uno degli appuntamenti più bla­sonati del suo ricco calendario.
Domenica 13 novembre è infatti in programma l’edizione numero 17 dell’Asta Mondiale del Tartufo.
Quartier generale dell’incanto sarà come sempre il castello di Grinzane Cavour, che a partire dalle ore 18 sarà collegato in diretta satellitare con la sede della Union League di Philadelphia, negli Stati Uniti. Qui saranno riuniti per il pranzo duecento ospiti americani della National Italian American Foundation (Niaf), la più rappresentativa fondazione degli oltre 20 milioni di italo-americani che vivono negli Usa.
Nel solco della tradizione, l’Asta si svolgerà nella stessa giornata anche a Hong Kong, dove si terrà una cena con selezionati ospiti, in questo caso senza il collegamento satellitare per ovvie ragioni di fuso orario. Qui, ad accogliere l’evento, sarà ancora una volta il ristorante “Otto e Mezzo Bombana” dello chef stellato Umberto Bombana, e parteciperanno l’Istituto Mother’s Choice, che aiuta bambini e madri in difficoltà, e la Società Aretè Food & Wine di Maria Pranzo.
A mandare all’incanto tartufi e vini in quel di Grinzane sarà ancora una volta il “gastronauta” Davide Paolini, giornalista ed esperto di enogastronomia. Accanto a lui siederà il comico Enzo Iacchetti, l’attrice e conduttrice televisiva Roberta Lanfranchi e l’imitatrice Emanuela Aureli, dalla popolarissima trasmissione “Tale e Quale Show”. Non mancherà un altro ospite ormai fisso dell’Asta, quell’Andro Merkù, giornalista, imitatore e conduttore, noto principalmente per le sue esilaranti incursioni radiofoniche a “La zanzara”.
Tradizionalmente l’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba destina il suo ricavato a iniziative ad alto tenore sociale e solidale. Quest’anno i fondi ricavati saranno ripartiti tra la Niaf, l’Istituto Mother’s Choice di Hong Kong, la Fondazione Nuovo Ospedale Alba Bra Onlus e le popolazioni terremotate del Centro Italia. Come ormai tradizione due eccellenti chef, entrambi assegnatari di 2 stelle Michelin come Mauro Colagreco, patron del “Mirazur” di Mentone (Francia) e Philippe Leveille del “Miramonti l’altro” di Concesio (Brescia) saranno insigniti del titolo di Ambasciatore del Tartufo Bianco d’Alba nel mondo.

X