ALBAAttualità

FuturAlba: Diritti, ambiente e cultura: «Le nostre proposte per la città di domani»

Valorizzare la partecipazione attiva dei giovani nella vita cittadina e promuovere l’interesse per essere parte dei temi più importanti per la città e delle scelte che ne detteranno l’evoluzione nel medio periodo. E’ questo, in sintesi, il programma che l’associazione “FuturAlba” ha presentato alla città nel corso di un incontro con la stampa nella Sala Resistenza del Palazzo Comunale. L’associazione è stata costituita nel marzo 2020, ne fanno parte 28 soci – in gran parte studenti universitari e giovani lavoratori – ed è guidata dal presidente Edoardo Bosio in collaborazione con la vice presidente Eliana Davila e con il segretario Fabio Ambrogio. Del direttivo fanno inoltre parte – per elezione da parte dei soci – anche Gabriele Manno, Lucia Vignolo, Massimiliano Fontana e Martin Sombela. Nel corso della conferenza stampa sono state sottolineate le proposte che hanno come interlocutore l’Amministrazione cittadina. «FuturAlba – ha spiegato Fabio Am­brogio – comprende quattro gruppi di lavoro attivi su tematiche di portata ampia: l’ambiente, la cultura, la politica e i diritti e i giovani. Il gruppo ambiente sta lavorando a un progetto di condivisione di buone pratiche in tema di sostenibilità che potrebbero essere messe in rete e condivise con le città gemelle di Alba. Il gruppo cultura sta elaborando una proposta di regolamento – anche la città di Parma sta lavorando in questo senso – per la maggiore tutela della democrazia e presidio contro ogni forma di estremismo. Stiamo lavorando ad un evento che si terrà tra ottobre e novembre nella terza sezione del centenario fenogliano in collaborazione con il Centro Studi». «Il gruppo politica e diritti – prosegue Eliana Davila – sta portando avanti un progetto che, attraverso l’Amministrazione comunale, porti all’attenzione dell’assessorato regionale alla Sanità l’attivazione del servizio di psicologia di base per tutti i cittadini. Il gruppo giovani, infine, propone la costituzione di una consulta giovanile e condivide la proposta del consigliere Lorenzo Barbero in merito all’istituzione ad Alba del Consiglio comunale dei ragazzi».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button