More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Formazione europea per i nostri docenti: dopo la Bulgaria, la Finlandia

    spot_imgspot_img

    Sono rientrati da Plovdiv (Bulgaria) le otto docenti dell’Istituto Comprensivo Bossolasco-Murazzano che hanno partecipato alla prima delle dieci “mobilità Erasmus” che la scuola effettua nel periodo fra il 2022 e il 2027. Le otto insegnanti, appartenenti ai tre ordini di scuola (infanzia, primaria e secondaria di primo grado), hanno seguito un corso presso la Anglia School, tenuto dai formatori Keith Kelly e Diana, incentrato sulla metodologia Clil (Content and Language Integrated Learning). L’obiettivo del corso era di potenziare le competenze linguistiche, le abilità metodologiche e didattiche in modo tale da favorire l’insegnamento di alcuni contenuti disciplinari in lingua inglese.

    L’insegnante Daniela Germani, coordinatrice del gruppo, racconta: «Abbiamo vissuto un’esperienza a 360°, in un susseguirsi di lezioni e attività culturali. È stata un’occasione per immergersi nella cultura locale attraverso arte, architettura, gastronomia, balli e tradizioni bulgare. A nome delle insegnanti che hanno partecipato alla mobilità esprimiamo un doveroso ringraziamento al Dirigente scolastico Bruno Bruna per averci dato questa fantastica opportunità e ai referenti Erasmus d’istituto, Valentina Cagnasso e Massimiliano Marello, per il supporto e l’organizzazione». L’istituto è già al lavoro per l’organizzazione della seconda mobilità, che si terrà nel mese di marzo a Tampere (Finlandia), alla ricerca delle migliori pratiche di outdoor education. L’obiettivo della scuola di Bossolasco è di consentire una mobilità Erasmus nel corso del quinquennio ad almeno 50 docenti, che rappresentano oltre i 2/3 dell’intero corpo docente.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio