Dal CuneeseAttualità

Fondazione FS: Ripartono i treni storici nella ferrovia delle Langhe, Roero e Monferrato

Dal 1° maggio e fino all’11 dicembre 24 eventi con treno a vapore alla scoperta delle meraviglie del territorio

Torna il treno storico a vapore tra le colline delle Langhe, del Roero e del Monferrato, tra i territori più affascinanti del Piemonte riconosciuto dall’Unesco come “paesaggio culturale di eccezionale bellezza, caratterizzato da una tradizione storica antica legata alla coltura della vite”. In totale sono previsti ben 24 appuntamenti nel corso del 2022, tutti con partenza da Torino Porta Nuova. Il treno storico toccherà i più bei borghi del territorio, ovvero Canelli, Castagnole delle Lanze, Santo Stefano Belbo, Nizza Monferrato e Neive.

Si parte domenica 1° maggio dalla stazione di Torino Porta Nuova alle ore 9.00. Previste fermate intermedie a Torino Lingotto (9.07), Asti (9.56), Castagnole delle Lanze (10.50) e arrivo a Canelli alle 11.40.

Giunti a Canelli, capitale italiana dello Spumante, i viaggiatori potranno visitare le Cattedrali Sotterranee, accolti da operatori che hanno dedicato la propria vita nel coltivare e conservare uno dei prodotti più famosi, il vino del Piemonte. Sarà inoltre possibile visitare il Castello di Canelli e i suoi giardini, aperti al pubblico esclusivamente per i viaggiatori del treno storico.

Per l’occasione, sarà possibile includere nella esperienza di viaggio anche un pranzo con ricco menù che prevede piatti tipici dell’offerta gastronomica locale.

Alle ore 17.45 è prevista la partenza del treno storico di ritorno dalla stazione di Canelli con arrivo alla stazione di Torino Porta Nuova alle ore 19.50.

I prossimi appuntamenti sulla Ferrovia delle Langhe-Roero e Monferrato sono previsti per l’8, 22 e 29 maggio; 5, 12, 19 e 26 giugno; 3, 17 e 24 luglio; 4, 11, 18 e 25 settembre; 2, 9, 16 e 23 ottobre; 13, 20, 27 novembre, 4 e 11 dicembre.

Per informazioni e prenotazioni è possibile inviare una mail a info@trenolmr.com oppure consultare il sito www.trenolmr.com

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button