AttualitàDal Comune

Fogliato e i suoi assessori si autoriducono le indennità

La Giunta comunale nuova di Bra come la vecchia ha deciso di mantenere la riduzione degli emolumenti dei suoi componenti. Con una delle sue prime deliberazioni, l’esecutivo di Gianni Fogliato ha stabilito che resterà in vigore anche quest’anno la riduzione volontaria del 10% degli “stipendi”. Si tratta di un provvedimento che era stato assunto in origine dalla prima Giunta di Bruna Sibille ed era entrato in vigore nel 2013. Da allora è stato reiterato fino a valere anche sul 2019.

Per effetto di questa sforbiciata, motivata con un senso di responsabilità e solidarietà «in considerazione della difficile situazione economica in cui versa il Paese», le indennità risultano le seguenti. Al primo cittadino Gianni Fogliato vanno 1.515,40 euro; al suo vice Biagio Conterno 833,47 euro; agli assessori Massimo Borrelli, Anna Brizio, Lucilla Ciravegna e Luciano Messa importi variabili tra 681,93 e 1.363,86 euro (in questo caso se lavorano come autonomi). La delibera quantifica il risparmio per le casse del Municipio in 7.837,85 euro oneri riflessi compresi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button