Feisoglio: caprioli sulla provinciale: uno si è schiantato contro auto

296

E’ ormai divenuta una problematica nazionale: gli animali selvatici, solitamente abituati a vivere lontano dall’uomo, sempre più di frequente entrano in contatto con esso, talvolta con conseguenze gravi. Come quando caprioli o cinghiali attraversano le strade per spostarsi alla ricerca di cibo e si trovano improvvisamente davanti al malcapitato automobilista in arrivo. Il problema coinvolge inoltre l’agricoltura: caprioli e cinghiali, da lustri in sovrannumero nelle Langhe, causano gravissimi danni alle colture, scatenando le proteste dei coltivatori.
Un duplice allarme dunque, molto sentito sulle nostre colline e comprovato, oltre che dalle lamentele degli agricoltori, anche dagli incidenti: è il caso dell’esemplare maschio di capriolo travolto da un’auto a Feisoglio nei giorni scorsi, sulla provinciale 31 in località Pian delle Rose. L’animale è stato ucciso dall’impatto, il conducente è rimasto illeso.
Il sindaco di Feisoglio Gian Paolo Fenoglio: «Quello degli attraversamenti dei selvatici sulle nostre strade è un pericolo grave e quotidiano. Noi amministratori locali ne siamo vittima come purtroppo i nostri concittadini e chi si trova a transitare. Da anni denunciamo alle Istituzioni competenti l’eccesso soprattutto di ungulati sul territorio, ma provvedimenti efficaci per riportare le popolazioni di questi animali sotto controllo, non ne sono stati presi».
Foto di repertorio. (R. S.)