More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Ex Casa del Fascio resta del Demanio ma il Comune inizia a ristrutturarla

    spot_imgspot_img

    SOMMARIVA DEL BOSCO

    – Cantieri al palazzotto al civico 74 di via Cavour a Sommariva del Bosco. Li ha avviati l’Amministrazione civica per quella che chiama “ex Casa del Fascio” ricordandone oscuri trascorsi storici. Una «proprietà demaniale», ribadisce, che nonostante annosi auspici non è ancora passata al patrimonio, resta solo in uso al Municipio. Questo, quindi, fuori della sua proprietà sta dando corso a un’opera attesa dal 2021 quando già c’era stato un appalto urgente mai eseguito. Una delibera della Giunta di Marco Pedussia, allora vice facente funzione e oggi sindaco, titolava genericamente di “Ma­­­­­­nutenzione straordinaria e messa in sicurezza” dello stabile. Ora si specifica che i lavori riguardano «il rifacimento della copertura nel rispetto della normativa sismica e con riguardo all’efficientamento energetico».

    I soldi stanziati sono sempre 140mila euro. I due provvedimenti, determine dell’ufficio Lavori Pubblici, riguardano la prima la redazione dei calcoli strutturali con coordinamento della sicurezza; la seconda direzione e contabilità. Incaricati rispettivamente l’ing. Massimo Panero di Caramagna Piemonte (per 5.500 euro + Iva) e l’arch. Marco Poetto di Dronero (6.950 euro + Iva). All’Albo Pretorio mentre scriviamo non è ancora comparso l’atto di affido, con ditta e spesa. Intanto presso l’ex Casa del fascio oltre all’Avis donatori di sangue e altre realtà sociali, da qualche mese ha trovato nuova sede un baby parking convenzionato con il Comune.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio