dal PiemonteCultura e Spettacoli

Eurovision Song Contest, esauriti in meno di un’ora i biglietti per la finale

C’era da prevederlo. In poco meno di 10 minuti tutti i biglietti per l’Eurovision Song Contest sono andati bruciati e così per tutti gli appassionati che avrebbero voluto partecipare direttamente all’evento, che ricordiamo si svolgerà a metà maggio al Pala Alpitour di Torino, rimane solo la possibilità di sedersi sul divano e assistere alla trasmissione in diretta televisiva.
Il sospetto che la prevendita potesse essere un puro esercizio informatico ad alta (se non impossibile) difficoltà, era già emerso nei giorni scorsi, quando fu annunciato che soprattutto per la finale (sabato 14 maggio alle ore 21) sarebbero stati messi in vendita pochissimi tagliandi. D’altra parte la capienza dell’impianto ridotta a causa del palco e delle infrastrutture è stata ridotta a circa 7mila posti e di questi buona parte era appannaggio di delegazioni e sponsor. Così, nonostante i prezzi non proprio popolari (da 200 a 350 euro) tutto è stato bruciato in pochi attimi.
Ma non solo, anche i biglietti per gli show collaterali sono risultati introvabili. Pensate che per ogni singola trasmissione (2 semifinali e la finalissima) sono in programma ben tre repliche “gemelle”. Il “Jury show” dedicato alle prove generali di voto, il “Family Show” vera e propria prova “matinee” e il “Live Show” che sarà quello ripreso dalle telecamere e trasmesso in diretta televisiva.
A questo punto, chi vorrà vivere da vicino l’emozione dell’Eurovision, potrà accontentarsi di accedere al “Village” allestito presso il parco del Valentino, o rivolgersi ai “bagarini”, che come sempre hanno in mano gli introvabili biglietti e sono disposti a venderli per cifre davvero assurde (4mila euro e più).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button