Estese le ricerche per il 40enne albese scomparso da venerdì

771

Un appello su tutti i mezzi di comunicazione è stato lanciato per Luca Abrigo, 40 anni, di Alba. Dell’uomo non si hanno più notizie dallo scorso venerdì.

Secondo quanto è stato riferito alla redazione di “Chi l’ha visto?”, il programma di Rai Tre, è uscito è uscito di casa alle ore 7.30. Ha preso la sua macchina per andare a lavoro, l’autocarrozzeria di famiglia in viale Artigianato, ma qui non sarebbe mai arrivato. Verso le 8.50 lo hanno cercato sul telefono cellulare, risultato spento. A fare la chiamata è stata la moglie. Abrigo ha lasciato nella sua abitazione del quartiere Vivaro anche una figlia. Grande la loro preoccupazione così come quella degli altri parenti e degli amici che hanno subito avviato le ricerche segnalando alle forze dell’ordine.

Quando è scomparso Abrigo era al volante di una vettura Nissan Quashqai di colore grigio scuro targata EY350DA. All’interno un seggiolino per la bambina, ai vetri posteriori sono sistemate delle tendine parasole color giallo ocra con decorazioni rappresentanti animali di fantasia.

Oggi le battute di ricerca sono state estese all’alta Langa dove lo scomparso era solito recarsi per brevi gite. Impegnati decine di uomini, professionisti e volontari coordinati da una sala operativa allestita in municipio, e un elicottero dei Carabinieri. Abrigo quando è uscito di casa indossava pantaloni da lavoro di colore grigio e una felpa blu con cappuccio. Potrebbe aver percorso anche centinaia di chilometri: chiunque avesse notizie o indicazioni utili è pregato di riferirle ai carabinieri.