MontàROERO NORDROEROAttualità

Esperta della lingua dei segni, Elisa Taliano si dedica alla comunicazione dei non udenti

MONTA’ – In un mondo che necessita di un’attenzione sempre più marcata nei confronti delle diverse abilità e delle nuove competenze, merita senza dubbio un occhio di riguardo l’exploit di una giovane montatese: Elisa Taliano, che in questi giorni ha coronato un percorso formativo durato anni e per il quale ora è riconosciuta come interprete della lingua dei segni italiana. E’ un titolo molto particolare, non solamente onorifico, ovviamente: per un’attitudine e una preparazione che richiede impegno, attenzione al prossimo, ed anche aspirazioni per certi versi “rare”.

Elisa, nel 2016, insieme ad alcune coetanee aveva deciso di intraprendere questo cammino a partire da un corso Lis di primo livello svolto ad Alba ed organizzato dall’ENS, l’Ente nazionale sordi. Il coordinamento era stato affidato ad una figura autorevole come Corrado Avarino, presidente del gruppo sportivo sordi di Alba, e rappresentante intercomunale di zona. Un livello, poi un secondo, ed infine un terzo: passando dalla capitale delle Langhe a Torino, affrontando poi i problemi legati all’emergenza sanitaria e all’interruzione delle lezioni “in presenza” che si era prolungata per parecchi mesi.

Infine, la ripresa dell’ultimo capitolo del corso interpreti di lingua dei segni, seguito online, e terminato in questi giorni con il superamento degli esami finali. Elisa Taliano è stata promossa, in questa fase: ottenendo un risultato che sarà di certo utile a tutta la collettività. A lei, i complimenti anche da parte della nostra redazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button