ALBAAttualità

Enologica: ad Alba una quercia in ricordo di Giordana Lavelli

ALBA – Giordana Lavelli era una docente dell’Enologica, che purtroppo non c’è più. I suoi ultimi giorni li ha trascorsi nell’Hospice, seguita dai volontari dell’associazione Ho Cura. Nel giardino della scuola è stata piantumata una quercia da sughero, in memoria della docente. È stata una cerimonia semplice, ma toccante, che ricorderà per sempre Giordana. “Ho cura” è l’associazione nata nel 2015 dalla volontà di un gruppo di albesi che intendevano diffondere la cultura delle cure palliative e del fine vita e svolgere assistenza ai malati terminali. Le cure palliative sono un insieme multidisciplinare di cura che viene applicato ai malati di qualsiasi patologia in cui non esista più la probabilità di guarigione. «Abbiamo scelto inizialmente di limitarci alle patologie oncologiche – spiegano i volontari -. Contemporaneamente intendiamo riflettere insieme sul fine vita di ognuno, diffondendo cultura riguardo al tabù della morte».

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button