La campana della pace suona ogni sera da S. Pietro di Cherasco

La campana della pace suona ogni sera da S. Pietro di Cherasco

La nuova campana donata dal gruppo Ana a 100 anni dalla fine della prima guerra mondiale suonerà ogni sera alle 19.30 per ricordare i caduti. E’ un po’ il simbolo dei restauri che è andata a completare sul campanile di San Pietro, principale parrocchia di Cherasco. La conclusione dei lavori è stata celebrata lo scorso venerdì sera con un concerto.

San Pietro è il monumento più antico di questa città, risale al 1200 e per la sua costruzione e decoro furono utilizzati anche lapidi e sculture provenienti dall’antica città romana di Pollenzo. Il campanile è un’aggiunta quattrocentesca. Al suo interno nel basamento conserva un prezioso affresco (datato 1488 e restaurato tre anni fa) rappresentante una crocifissione. Gli ultimi restauri hanno riguardato le colonne, in parte sostituite, che ingentiliscono le aperture alte della torre. Inoltre il ripristino del quadrante del vecchio orologio appena più in basso. L’orologio è tornato a funzionare, non “batte” le ore ma coordina il rintocco della campana degli alpini. «Il suo – ha detto il parroco don Angelo Conterno – vuol essere un monito di memoria e pace».

Alla presenza delle autorità comunali e del vescovo di Alba Marco Brunetti, don Conterno ha ringraziato tutti coloro i quali hanno collaborato ai lavori finanziati da Compagnia di San Paolo e Fondazione Crt.

Contatta l'autore

Ti potrebbero interessare anche:

Apri chat