Emergenza farmaceutica: sostegno Lions al fondo comunale di Bra

L’assegno. Consegnato al sindaco durante la riunione di Giunta

Il Lions Club Bra Host e il Leo Club Bra contribuiscono a far fronte all’emergenza farmaceutica in città con una donazione di 1.632 euro.Questa cifra è andata a integrare il fondo dedicato da parte del Comune, volto a garantire il diritto alle cure e alla salute della popolazione.

I due sodalizi lionistici, già da tempo promotori di donazioni a favore della comunità (borse lavoro, aree verdi eccetera), hanno ufficializzato la settimana scorsa, ricevuti a Palazzo Civico nell’ambito della riunione di Giunta, il contributo versato, frutto di iniziative a scopo benefico organizzate in città, tra cui una ormai celebre gara di abilità ai fornelli.

«Grazie per la generosità e la sensibilità – hanno commentato il sindaco Bruna Sibille e i suoi assessori –, che restituisce pienamente il senso di coesione sociale della nostra comunità, in cui nessuno deve rimanere indietro». La stessa Sibille ha più volte contributo di persona al fondo dedicandovi lo ‘stipendio” che mensilmente lascia al Comune.

Il progetto a sostegno dell’emergenza farmaceutica, attuato in collaborazione con le farmacie braidesi e in sinergia complementare con il Banco farmaceutico, prevede l’erogazione di voucher una tantum che consentono ai meno abbienti l’acquisto di farmaci e parafarmaci. Ivoucher vengono assegnati sulla base di parametri e requisiti previsti dal bando, tra cui l’Isee (Indicatore situazione economica equivalente), la composizione del nucleo famigliare e la residenza a Bra.