More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Elisoccorso notturno, da giugno potenziata l’operatività

    spot_img

    L’Azienda Sanitaria Zero Regione Piemonte incrementa l’operatività notturna del 118, analogamente a quanto già avviene in Lombardia e Trentino Alto Adige, A partire dal 1° giugno 2023 il Servizio Regionale di Elisoccorso “avrà la presenza costante a bordo del tecnico del Soccorso Alpino anche durante l’operatività notturna (attualmente presente nelle ore diurne in tutte le basi del Piemonte) per dare avvio alle operazioni speciali notturne ovvero sbarchi con il verricello nelle aree ostili e montane e in tutti quei luoghi dove non sia possibile atterrare in sicurezza”. La prima fase partirà dalla base Elisoccorso 118 di Torino “e poi saranno valutate ulteriori evoluzioni” specifica Roberto Vacca, direttore del Servizio Regionale di Elisoccorso 118.

     

    L’attività sarà effettuata da parte del personale aeronautico con l’impiego dei visori notturni Nvg (Night Vision Googles) – posizionati sui caschi dei piloti – e avrà come “obiettivi principali quelli di garantire interventi di soccorso sanitario primari con elicottero anche in aree ostili, incrementare il numero di località regionali raggiungibili in orario notturno con l’elicottero, garantire elevati livelli di sicurezza aeronautica nel corso delle missioni di elisoccorso notturne, favorire e garantire interventi di elisoccorso notturno nell’ambito delle reti delle patologie tempo dipendenti, come l’infarto miocardico, lo stroke ed il trauma e ottimizzare i rendez vous con mezzi di soccorso a terra anche in aree dove non siano presenti siti di atterraggio, migliorando di fatto l’operatività del 118 regionale”. Il servizio di Elisoccorso del 118 Regionale è stato istituito in Piemonte nel 1988 e oggi conta su oltre 200 siti di atterraggio notturni.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio