More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Elezioni Europee: risultati definitivi

    spot_imgspot_img

    Risultati definitivi per ciò che concerne le Elezioni Europee nella Circoscrizione Nord Ovest.
    Dopo lo scrutinio delle 15.999 sezioni emerge un primo dato lampante: il primo partito è quello di chi non ha votato. Il 50,31% degli iscritti ha scelto di non recarsi alle urne. Anche in Piemonte, dove erano in programma anche le Regionali e molte comunali, non è andata meglio, con un’astensione che ha raggiunto il 43,38%. Quali sono i risultati definitivi? Fratelli d’Italia è risultato il partito più votato con il 30,90% (in Piemonte il 28,80); al secondo posto il Partito Democratico con il 23,05% (24,07). Per questi due schieramenti è confermata la tendenza nazionale, che viceversa cambia per gli altri partiti. Al terzo posto, infatti figura la Lega con l’11,90% (9,02), seguita da Forza Italia 9,38% (9,63) e Alleanza Verdi Sinistra 7,11% (6,71). Solo settimi i Cinque Stelle che registrano un vero e proprio “tracollo nord-occidentale” con un misero 6,73%, mentre a livello regionale si piazzano sul podio con il 9,99%. Confermato anche nella nostra circoscrizione il “flop” di tutti gli altri partiti, che non hanno raggiunto il quorum. In particolare fa discutere l’ennesima delusione per Emma Bonino (alleata con Renzi) che con gli Stati Uniti d’Europa ha raccolto il 3,77% appaiandosi all’altro deluso Carlo Calenda e la sua Azione, che ha ottenuto il 3,78%.
    Passiamo alle preferenze dove spicca il successo personale di Giorgia Meloni che ha ottenuto 623.126 voti con la lista Fratelli d’Italia. Nel Partito Democratico si è registrato un testa a testa tra l’indipendente Cecilia Strada e il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori (282.944 voti contro 210.702). Il generale Vannacci ha tirato la volata alla Lega con i suoi 186.483 voti. In questo partito dobbiamo registrare il deludente risultato di Gianna Gancia, europarlamentare uscente, che ha raccolto 8.353 preferenze). In Forza Italia ottimo successo personale di Antonio Tajani 106.955 preferenze, più del doppio della “candidata di casa”, Letizia Moratti (41.880). Chi festeggia è certamente Ilaria Salis. Dalla suoi domiciliari in Ungheria, dove è accusata di violenza contro un gruppo di neonazisti, ha già saputo di essere eletta nella lista di Alleanza Verdi e Sinistra. Nella nostra circoscrizione risulta prima con 125.995 preferenze,ma occorrerà vedere in quale circoscrizione sarà proclamata.
    Per tutti gli altri dettagli elettorali, vi consigliamo di visitare il sito https://elezioni.interno.gov.it/ dove si potranno visualizzare tutte le preferenze dei candidati. Intanto vi diamo appuntamento per il pomeriggio, quando alle ore 14 inizierà lo spoglio delle Regionali e Comunali.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio