LANGA DEL BAROLOLANGHEDiano d'AlbaDal Comune
In primo piano

Elezioni a Diano d’Alba, i due candidati a confronto

Le principali proposte dei due sfidanti ad una settimana dalle urne

DIANO D’ALBA – Ultima settimana per decidere chi sarà il nuovo sindaco (e quale sarà la composizione del nuovo consiglio). A Diano d’Alba la sfida è tralo sfidante geometra Carlo Cane e del sindaco uscente Ezio Cardinale.

Carlo Cane guida la lista “Uniti per Diano D’Alba”, e presenta le sue proposte in dieci punti: l’attivazione di centri di ascolto nelle frazioni con la rivalutazione degli spazi di aggregazione sociale; parcheggi per il concentrico e misure per il rispetto dei limiti di velocità a Ricca e Valle Talloria; supporto alla ripresa dell’attività scolastica e organizzazione di estate ragazzi e doposcuola; collaborazione col volontariato; maggiore pulizia delle aree pubbliche e riorganizzazione della raccolta differenziata per tariffe agevolate; potenziamento del servizio di polizia Municipale e integrazione della videosorveglianza; realizzazione del “Progetto sicurezza idraulica” col gruppo di Protezione civile; potenziamento dell’ufficio turistico con l’associazione “Sorì di Diano” e realizzazione di un premio enogastronomico sulla scorta del Premio Baretti; revisione periodica del piano regolatore e di protezione civile, predisposizione di un geoportale per cittadini e professionisti per consultare le cartografie urbanistiche e di rischio ambientale; infine il completamento delle opere pubbliche in corso, su tutte il recupero dello Spianamento di San Sebastiano, la realizzazione di parcheggi nel capoluogo e di una nuovo sistema di illuminazione del concentrico con la simulazione del Castello con tecnologia innovativa. «I punti su cui vorrei concentrare in particolare le mie energie sono il sociale, con l’impegno per riattivare la partecipazione della cittadinanza alla vita pubblica, ponendo attenzione alle frazioni. In questo senso mi confronterò soprattutto con le parrocchie e i gruppi di volontariato comunale e non. Le opere pubbliche saranno soprattutto a supporto di questo sforzo aggregativo e per lo sviluppo di un turismo qualificato e sostenibile, tenendo conto della rivalutazione dei centri di associazione di Valle Talloria e Ricca, realizzando inoltre percorsi turistici ciclo pedonali ambientali e palestra; attenzione alle Scuole e le aree verdi, gioco bimbi ora mal utilizzabili causa vetusta e carenza manutentiva».

Cane e Cardinale, Il primo per il sociale il 2° chiede conferma

Ezio Cardinale a capo della lista “Diano D’Alba nel cuore”, da sindaco uscente si propone un lavoro di continuità con quanto fatto nei precedenti cinque anni: quindi in primo luogo punta a portare a termine i lavori del progetto “Langa del sole” e soprattutto quelli sullo Spianamento San Sebastiano, ridonando piena vita allo storico edificio donato al Comune dalla Signora Maria Barbara Cardone nel 2012. Poi ci sono le idee per l’utilizzo come parcheggio dell’area privata adiacente l’edificio che un tempo ospitava il mulino dianese, ora a disposizione del Comune in comodato d’uso e la progettazione di un’altra area sotterranea per i posteggi presso lo Spianamento San Sebastiano a Diano concentrico; l’Istituzione di ufficio turistico, anche in relazione a visite guidate allo Spianamento; nuovi punti luce ove necessari e conclusione del progetto di video sorveglianza del territorio comunale; interventi migliorativi, anche soprattutto in relazione alla sicurezza generale e sulle scuole che ne abbiano necessità; lavori di asfaltatura e in genere di sistemazione di strade, ponti e pulizia di fossi e dei torrenti e interventi sui cimiteri; Miglioramento delle aree giochi per l’infanzia già esistenti in frazione Ricca e Valle Talloria e creazione di una nuova area giochi presso lo Spianamento San Sebastiano nel concentrico di Diano; miglioramento dell’operatività degli uffici comunali, con assunzione di personale dipendente per sostituire i pensionamenti, con l’implementazione dell’archiviazione elettronica dei dati informatici; interventi di miglioramento sul percorso pedonale e ciclabile a Ricca e l’istituzione di un servizio mensa comunale o distribuzione pasti a domicilio per persone anziane o comunque bisognose. «In questi giorni terremo un incontro con un ente privato che si è dimostrato interessato a finanziare, in buona parte, in frazione Ricca, la costruzione di un nuovo edificio scolastico, di cui già disponiamo del progetto preliminare», conclude il candidato.

Mostra altri

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Apri chat