More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Ecco chi sono gli allevatori premiati alla fiera di Pasquetta a Bra

    spot_imgspot_img

    Nessun dato (solo un generico «tanti visitatori») è stato diffuso dagli organizzatori del Comune a riguardo delle presenze alle manifestazioni laiche tradizionali di Pasquetta a Bra. La più storica, la rassegna bovina dedicata alla razza Piemontese giunta alla sua 174ª edizione, ha visto una modesta partecipazione di capi trasferiti per alcune ore della mattina dalle stalle alla tettoia dell’ex foro boario in piazza Giolitti. La manifestazione si è come sempre conclusa con la consegna di riconoscimenti agli allevatori. Primo premio per la sezione Vitelloni piemontesi della coscia femmine a Debora e Ivo Borio di Monforte d’Alba, mentre per i Vitelloni maschi interi si è imposto Carlo Bernardi di Cherasco.

     

    Nella categoria Castrati, Silvio Roccia di Fossano. Per le Manze della coscia da macello l’azienda agricola La Fazenda di Centallo. Il premio speciale per l’animale più pesante in fiera è andato a Carlo Bernardi di Cherasco per un toro di oltre 700 kg. Dino Tibaldi è stato omaggiato quale allevatore più anziano in fiera, mentre il più giovane è risultato Mattia Silvestro, classe 2005. Per quanti hanno portato in piazza il maggior numero di capi: del territorio di Bra, a pari merito sono stati insigniti Dino, Davide, Alberto e Matteo Tibaldi; gruppo più numeroso forestiero è risultato quello della centallese La Fazenda.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio